Angelo Custode le vostre testimonianze

Angelo Custode le vostre testimonianze

In I VOSTRI RACCONTI CON GLI ANGELI by Daniela Raguel

Angelo Custode le vostre testimonianze

INCONTRO CON IL MIO ANGELO CUSTODE

Durante la notte feci un sogno particolare. Mi ritrovo accompagnato verso un ascensore da una bellissima figura femminile con i capelli lunghi neri vestita di bianco,lei non proferiva parola ma mi trasmetteva tranquillità. Ecco che di colpo mi trovavo nell’ascensore che saliva velocemente. Arrivai alla fermata, scesi ritrovandomi in un corridoio sotterraneo, ero tranquillo e curioso, ma col tempo cresceva in me un certo timore. Giunsi in fondo al corridoio, vidi un Angelo di colore con una veste bianca luminosa, aveva delle ali bellissime che lo avvolgevano di un luce splendida che pervadeva la mia anima. Ad un certo punto l’Angelo mi indica con l’indice della mano sinistra una direzione. Mi dirigo quindi da quella parte e ritrovandomi di fronte ad una porta che al mio arrivo si spalanca. Entro, sono in una stanza, all’inizio sento freddo. Di fronte a me ci sono degli angeli distesi su dei lettini, al mio arrivo si alzano improvvisamente ed io mi ritrovo circondato da una calda luce… rimasi senza parole! Allora gli Angeli si posero di fronte a me, mentre uno di Loro apriva le tende della stanza scoprendo un splendido paesaggio con bellissimi palazzi luminosi sotto un cielo stellato: tutto ciò mi trasmetteva una sensazione indescrivibile di Pace e Bellezza! Non volevo più andarmene da quel luogo, mi sentivo appagato in ogni sentimento, tutto era purezza… Poi un Angelo avanzò verso di me, lo vidi aveva dei bellissimi occhi azzurri, fu allora che Egli parlò ripetendo chiaramente il mio nome, rimasi colpito da quanto accadeva, mi sentivo davvero felice.Capii che era il mio Angelo Custode Lecabel, Egli mi amava, mostrandomi in tal modo come fosse sempre al mio fianco.
Nadir

(LECABEL o YECABEL “Dio che ispira”. Angelo 31 tra i 72 angeli della Shemhamphorash (o “Nome Diviso”) che presiedono le zone celesti e affiancano Dio nelle Sue azioni. Coro degli Angeli Dominazioni. Da 0° a 5° della Vergine. Angelo Custode dei nati dal 23 agosto al 28 agosto. Dono accordato: Opportunità. Colore Blu. )

 

UN ANGELO MI HA SALVATO DALLE ACQUE

Era una giornata d’estate quando sono andata al mare presso Marechiaro (Napoli). Premetto che so nuotare, stavo vicino agli scogli, e dicevo a mio marito di fare attenzione dato che lui non sapeva nuotare, all’improvviso il mare da calmo divenne agitato. Le onde mi scaraventarono sugli scogli, poi divennero ancor più alte e fui sbalzata indietro nuovamente, ora ero circondata da scogli altissimi. Era come fossi in un burrone, era pieno di alghe, mi aggrappai ad una parete ma subito la mia mano scivolò: non riuscivo più a risalire…! Urlai chiedendo aiuto, ma le persone che vennero in mio soccorso, nonostante tutti i tentativi, non erano in grado di farmi uscire da quella trappola fatta di scogli ed alghe viscide, intanto l’acqua saliva. Mi sentivo perduta e temevo che fosse arrivata la mia ora, sarei morta laggiù… Mi misi a pregare chiedendo aiuto a Dio. La mia era una preghiera disperata e semplice: “Signore sto annegando, Ti Prego Aiutami, Dammi una Mano”. Terminai di pregare e mi ritrovai a scrutare il cielo, fu allora che dal bordo degli scogli apparve un uomo, mi guardò negli occhi e mi disse: “Signora si aggrappi a me”. Tesi la mano verso di Lui e in un istante mi sentii prendere per il polso e sollevare fuori da quell’inferno in cui ero caduta. Ero in salvo! Dove era questo signore così forte, volevo ringraziarlo con tutto il mio cuore, ma l’Uomo era sparito e non lo vidi mai più… Fu un’esperienza terribile con bel Finale, e da quel momento io credo molto negli Angeli!

Francesca

APPARIZIONE ANGELICA DEL MIO ANGELO CUSTODE

2 Agosto 2012, ore 15 circa, stavo viaggiando per lavoro sul mio camion, mi trovavo in località Borsea in provincia di Rovigo. Procedevo su un rettilineo di un chilometro, quindi strada dritta e visibilità ottimale. Guardo avanti e verso destra vedo un tubo di colore bianco intenso fluttuare nell’aria a circa 2 metri dal suolo, rimasi colpito da tale figura, poi pensai che fosse un gioco di qualche ragazzo. Arrivo quindi ad uno stop, mi fermo ed il mio sguardo viene catturato di nuovo da quello strano oggetto sospeso nell’aria, lo vedo allora alzarsi, diciamo a circa 7 metri da terra, quella sorta di tubo si apre formando delle ali bellissime,  tra le ali un corpo con una tunica, infine compare anche il volto, mi guarda con uno sguardo severo, cerco di scorgere le sembianze in mezzo alla luce bianca, finalmente vedo quel viso che sembrava quello della Sacra Sindone. Tutto ciò si svolge in un lasso di tempo assai breve, la figura e in continuo movimento, non si era ancora formato completamente, per esempio non ne vedevo braccia, fu allora che si disciolse nell’aria ed io gli gridai “ciao Haziel!!!” perché so che lui è il mio Angelo. Sono ripartito velocemente dallo stop e se devo dire la verità non ho avuto il tempo di provare alcun timore, il tutto è durato pochi secondi. Mi resta il rammarico che Egli non mi abbia lasciato un messaggio o un segno qualsiasi. In seguito, restaurando un vecchio mobile di casa mia, mi sono sentito di dover disegnare la figura che avevo visto e l’ho fatto dietro la schiena del mobile.
Gianni

Condividi Articolo: