Raffaele e gli angeli oscuri

ARCANGELO RAFFAELE E GLI ANGELI OSCURI

In ARCANGELI by Daniela A.R. Comments

Arcangelo Raffaele e gli Angeli oscuri

Ci sono Angeli di ogni tipo: Angeli custodi, Angeli che si prendono cura dei nostri corpi e di mantenerli sani, Angeli per la concezione e la gestazione dei bambini, Angeli architetti che ci ispirano a creare degli edifici più belli. Poi ci sono Angeli che portano protezione, benessere, sapienza, spirito pratico, amore e compassione.
Gli Angeli guaritori servono nel quinto raggio della luce di Dio. Questo è il raggio verde della guarigione, della scienza, della musica, delle matematiche e della manifestazione della vita abbondante. Il giorno in cui sentiamo il raggio verde in modo più pronunciato è il mercoledì ed è per questo che molte chiese offrono servizi di guarigione in questo giorno.
Il quinto raggio corrisponde al terzo occhio, chiamato anche chakra dell’occhio della mente, che sta tra le sopracciglia.
L’Arcangelo Raffaele l’Arcangelo del quinto raggio. Il suo complimento divino è la vergine Maria, madre di Gesù, conosciuta anche come la regina degli Angeli.

Il nome Raffaele significa “Dio ha guarito” o “la Medicina di Dio”.

Alcune tradizioni dicono che l’Arcangelo Raffaele è l’Angelo della scienza e della conoscenza e il guardiano dell’albero della vita nel giardino dell’Eden.

Certi testi ebraici sostengono che Raffaele cacciò i demoni dalla terra dopo il diluvio e rivelò a lui il potere curativo delle piante. Numerosi commentatori identificano Raffaele con l’Angelo che agitò le acque nella cisterna di Betsaida dove Gesù guarì l’uomo infermo.

Il Libro di Enoch descrive Raffaele come l’Angelo che si occupa delle malattie e delle ferite degli uomini. Secondo il medesimo testo Raffaele ricevette l’incarico di castigare gli angeli ribelli e di guarire la terra dalle loro profanazioni.

È conosciuto anche come colui che guida le anime che si trovano nell’inferno.

Una certa tradizione ebraica riconosce Raffaele come uno dei tre Arcangeli che apparirono ad Abramo nelle pianure di Mambrè.

Curiosamente, l’impostore di Raffaele nella gerarchia è Samael, che significa “veleno di Dio”.

A volte, quando la gente non ascolta i sette arcangeli e ignora i loro avvertimenti e le loro profezie, Dio permette che  il karma discenda.

Non interviene quando gli angeli perversi seminano distruzione tanto sopra le persone buone quanto su quelle malvagie. La tradizione racconta che Dio permise a Satana di tentare Giobbe il quale in tutte le cose fu giudicato uomo onorato e senza colpa davanti a Dio.

Così  Dio permette-ma non suggerisce-agli angeli caduti di sottoporre le persone a prove e iniziazioni.

Se non impariamo dagli angeli buoni, mantenendoci centrati nel cuore di Dio, dovremmo imparare da quelli cattivi.

Nel caso di Giobbe, Dio permise che fosse tentato per provare che era onesto. Però allo stesso modo in cui Dio permette a Satana di tentare Giobbe, permette anche che Samael porti il karma a coloro che sono vulnerabili. Perché alcuni di noi sono vulnerabili a Samael il veleno di Dio?

Semplicemente perché abbiamo lasciato il cammino dell’obbedienza alle leggi di Dio e, così facendo, abbiamo creato karma, e il karma ci rende vulnerabili. Siamo vulnerabili anche quando non accettiamo la grazia di Dio che ci permette di pentirci delle nostre azioni prima di provare la punizione divina per mano di qualsiasi angelo caduto. Quando penso a Samael, penso che il suo nome ritragga con precisione il suo compito. Lo vedo che attivamente distribuisce il veleno di Dio sotto forma di virus, batteri, malattie eccetera.

Il malvagio demonio opposto a Raffaele è Adrammelech, che significa “cancelliere dell’inferno”.

Dopo la grande ribellione registrata nel capitolo 12 dell’Apocalisse, l’Arcangelo Michele gettò Lucifero e i suoi angeli sulla terra.

Quello che successe è che furono scagliati dentro corpi fisici, umani, come castigo per essersi ribellati contro la Donna e la sua discendenza. E la guerra tra gli angeli buoni e gli angeli malvagi continua sulla terra.

Può darsi che non vediamo la guerra, ma certo vediamo i suoi effetti. Vediamo la guerra contro i bambini, vediamo l’uso delle droghe e le esperienze sessuali sempre più premature tra i giovani, vediamo sistemi educativi che manipolano le loro menti e non danno strumenti adeguati con i quali imparare a leggere, a capire le loro culture, ad avere autostima. C’è una guerra contro le menti delle persone, c’è una guerra contro la gioventù del mondo, e succedono molte cose che, evidentemente, non potrebbero mai essere compiuti dagli angeli buoni o dalle persone timorate da Dio che camminano nella sua luce. Ciascuno di noi deve definire il colpevole. Il libro  di Enoch, il libro dell’apocalisse e altri testi antichi, ci dicono che gli angeli caduti si trovano sulla terra, che agiscono contro la causa della legge e che si impegnano con la causa dell’oscurità.

L’Arcangelo Raffaele ci parla del karma e ci dice che sono pochi coloro che possono giungere a credere nella scienza del karma dato che molti non comprendono il ruolo chiave che il karma svolge nella possibilità di guarigione di un malato.

Il karma giunge sempre in un momento inopportuno. Non ho mai visto il karma ascendere su qualcuno in un momento che non fosse sconveniente. E quando torna, non comprendiamo perché Dio faccia una cosa del genere, quando il karma non è più unito alle cause che abbiamo posto in movimento e che tornano sempre a loro. Raffaele ci dice che a volte la legge decreta che il karma deve essere equilibrato in questo preciso momento. Pertanto, se non ti prepari mediante la preghiera devozionale e un cuore contrito, o se sei privo di allegria nel tuo lavoro, forse ti trovi senza sufficiente luce di Dio nel tuo deposito per consumare l’oscurità che, rapidamente e repentinamente può affiorare nel tuo corpo.

Ecco perché è importante ripulire i chakra.

Dobbiamo creare questa abitudine al fine di prepararci per il giorno nel quale avremmo un bisogno urgente. Un giorno in un batter d’occhio, puoi trovarti in altri livelli, quelli del cielo, dopo aver attraversato all’improvviso il palcoscenico della vita, semplicemente per non essere stato capace di mantenere la luce necessaria per sostenere in vita questo corpo.

Finché hai luce e forza nei tuoi chakra e nel tuo corpo puoi servire ed equilibrare il karma. Non disperdere questi anni di energia. Usala per avvicinarti sempre di più a Dio.

 

Elisabeth Clare Prophet- Angeli della guarigione

 

✎ Se ti piace questa pagina condividila ♥ Grazie ♥
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Previous PostNext Post