Testimonianze di visioni di sfere e luci Angeliche

SFERE E LUCI ANGELICHE

In ANGELI E ANGELO CUSTODE by Daniela A.R. Comments

Sfere luminose, Luci degli Angeli

Alcuni sostengono che quelle piccole sfere luminose che talvolta compaiono sulle fotografie che scattiamo con le macchine fotografiche digitali sono dei segni inviatici dai nostri Angeli custodi. In realtà non esiste a tutt’oggi una spiegazione scientifica relativa alla comparsa di quelle sfere di luce, il più delle volte associate a spiriti o entità defunte. Ma non sono soltanto le macchine fotografiche digitali a intercettare tali sfere di luce. Molte persone sostengono di averle viste apparire mentre filmavano una scena con la videocamera e di averle quindi ritrovate impresse sulla pellicola; inoltre, si può trovare traccia di tali sfere luminose anche su fotografie scattate con l’ausilio di macchine fotografiche appartenenti alla vecchia generazione e funzionanti con una normale pellicola. Ma che differenza c’è tra uno spirito e un Angelo? Si dice che gli spiriti siano quelli che rimane dell’energia di un essere umano dopo la sua morte, energia che vaga nel nostro pianeta. Alcuni fantasmi sarebbero anime dotate di coscienza mentre altri rappresenterebbero quelli che rimane dell’energia di un’anima un tempo vissuto sulla terra. Gli Angeli, invece, sono pura e amorevole coscienza, non sono mai stati esseri umani e si trovano su questa terra perché, fra le altre cose, Dio ha affidato loro l’incarico di proteggere l’umanità vegliando su di essa. Spesso le piccole sfere luminose cui ci riferiamo appaiono sulle fotografie che ritraggono luoghi infestati dai fantasmi; tuttavia si riscontrano sovente sostanziali differenze in merito alle circostanze e ai luoghi dove tali sfere fanno la loro apparizione. Molte persone mi inviano fotografie di bambini in età scolare che si trovano ad affrontare un momento difficile della loro esistenza. In ogni fotografia queste piccole sfere luminose e multicolori appaiono sospese sopra il capo dei bambini. Possiamo presumere che si tratti dello spirito di una persona a loro cara o di angeli che vegliano sui bambini bisognosi di aiuto? In un’altra fotografia che una persona mi ha gentilmente inviato ho visto la sagoma di una donna all’interno di una brillante sfera luminosa. La fotografia è stata scattata durante la cena di Natale allorché i membri della famiglia, riuniti attorno al tavolo per l’occasione, chiesero allo spirito della loro nonna di unirsi a loro. Non c’è dubbio che in quella sfera luminosa appare distintamente la sagoma di una donna! Io stessa tengo una fotografia di grandi dimensioni caratterizzata dalla presenza di una sfera luminosa ben visibile. Si tratta di un’immagine scattata una settimana fa da mia figlia mentre si divertiva a giocare con la macchina fotografica e a scattarmi una foto via l’altra nel soggiorno di casa. Dopo che ebbe scattato qualcosa come una cinquantina di fotografie con la macchina digitale all’improvviso mi venne un’idea. Chiesi a mia figlia di mettersi in posa insieme allo zio e Eric (un piccolo scherzo dal momento che lo zio e Eric è passato a miglior vita da tempo, ma rimane una presenza spirituale molto attiva nella nostra famiglia). Mia figlia Charlot si mise dunque in posa davanti alla macchina fotografica con le braccia tese come in procinto di abbracciare qualcuno. Quando scaricammo le fotografie sul computer di casa vederla in quella buffa posa suscitò le nostre risate, ma a un certo punto scorgemmo sulle sue spalle una sfera di luce di dimensioni così grande come non mi era mai capitato di vederne in precedenza. A quel punto ci chiediamo se lo zio e Eric era l’Angelo custode della nostra famiglia apparso in quella foto per informarci della sua presenza fra noi. La cosa particolarmente buffa è che la sfera luminosa appare alle spalle di mia figlia e non fra le sue braccia. A mio modo di vedere questo particolare significa che non possiamo controllare tutto! Stranamente su nessun’altra delle innumerevoli fotografie scattate prima che io nominassi lo zio Eric si scorge traccia di sfere luminose. Si tratta di una mera coincidenza? Una delle tante lettere che ricevo quotidianamente tramite la posta elettronica proveniva da una signora che sosteneva di aver visto scintille angeliche nella sua camera da letto la sera prima che suo fratello morisse.La donna mi chiedeva se poteva trattarsi di un segno dal cielo, una sorta di messaggio per informarla che gli angeli sarebbero venuti a prendere l’uomo per riaccompagnarlo a casa. A tale riguardo posso dire che le più svariate  spiegazioni si celano dietro alla visione di scintille di luce, quindi non preoccupatevi se anche a voi è capitato di vederne! Ci sono persone che hanno visto scintille di luce nell’imminenza di una nascita, durante le riunioni o festeggiamenti in famiglia o in altre occasioni speciali della loro vita. Così come per l’apparizione di piume o sfere di luce, anche la comparsa di queste scintille e spesso accompagnata dal diffondersi nell’ambiente di un profondo sentimento d’amore e calore. Ma, la donna di cui parlavo poc’anzi, mi scrisse: “Sono fermamente convinta che gli Angeli si manifestino a noi in modo tale per cui ci sia possibile avvertirne la presenza e che il loro modo di manifestarsi a livello visivo possa cambiare in base al nostro personale grado di maturità”. Per quanto mi riguarda sono d’accordo con Emma la quale nella sua lettera proseguiva dicendo: “… Durante le fasi iniziali della mia crescita interiore cominciai a vedere una luce azzurra che mi accettava per la sua intensità e che spesso mi costringeva a interrompere per qualche minuto ogni attività. Mi rivolsi a diverse persone chiedendo loro una possibile spiegazione a tale fenomeno, ma nessuno fu in grado di fornirmi una spiegazione plausibile. Cominciai a riflettere su un’informazione ricevuta di recente in base  alla quale l’ Arcangelo Michele veglia sui guaritori, anche se per quanto mi riguarda ho sempre saputo che è l’Arcangelo Raffaele colui che protegge e guida chi si dedica alla guarigione del prossimo”. Emma aveva ragione; tuttavia, a me piace ripetere che nel momento in cui sentiamo nel nostro cuore che un certo Angelo è al nostro fianco, e che ci aiuta mentre svolgiamo un determinato compito, dobbiamo fidarci del nostro intuito giacché il più delle volte questo non fallisce. Conosco molti guaritori che dicono di sentire al proprio fianco la presenza degli Arcangeli Michele e Raffaele. Nella sua lettera Emma proseguiva: “Finalmente l’anno scorso sono venuta a conoscenza del fatto che quell’abbagliante luce azzurra viene spesso associata alla presenza del Arcangelo Michele e mentre leggevo questa notizia ho sentito affiorare quella sensazione familiare che così spesso mi aveva indotto a pensare che proprio l’Arcangelo Michele mi assistesse quand’ero al lavoro. Il caso volle che stessi attraversando un periodo di convalescenza durante il quale il nome del Arcangelo Gabriele continuava ad affiorare alla mia mente spesso accompagnato dalla visione di un’intensa luce bianca. Qualcuno mi lesse il brano di un libro in cui si associava l’apparizione di questa luce all’Arcangelo Gabriele il quale, si diceva, era l’Arcangelo della guarigione e della purificazione, il che costituiva un ulteriore coincidenza. Qualche tempo dopo, mentre ero impegnata in una conversazione con una persona interessata all’argomento degli angeli, a un certo punto mi voltai e guardai in direzione di una camera attigua a quella dove ci trovavamo e vidi un imponente figura avvolta in una luce bianca e dorata e istintivamente capii che si trattava di un Angelo, benché la fulgida luce che la figura diffondeva attorno a sé mi impedisse di vederne chiaramente l’immagine. Nell’arco dei mesi successivi e ebbi altre visioni di questo genere non che una visione che definirei molto chiara e al contempo “stereotipata” di un Angelo con tanto di ali immerso in una luce bianca e dorata. Di tanto in tanto, inoltre continuo a vedere quei lampi di luce azzurra che vengono associati all’Arcangelo Michele”. In relazione alle visioni angeliche l’esperienza mi dice che non a tutti appaiono i medesimi colori (non sempre un determinato Angelo si manifesta proprio attraverso il colore che solitamente gli viene attribuito) quindi è giusto che ciascuno si lasci guidare dal proprio istinto quando si tratta di stabilire con quale Angelo si è entrati in contatto Emma ritiene che più ci eleviamo spiritualmente più la nostra capacità di cogliere determinate vibrazioni aumenta e, al contempo, cominciammo a “vedere” con più chiarezza. Inoltre il modo in cui noi percepiamo le vibrazioni che gli Angeli ci inviano, non che le varie forme sotto le quali si manifestano, è determinato anche dall’ambiente in cui siamo cresciuti. Vi è mai capitato di cogliere con la coda dell’occhio dei piccoli vortici di nebbia? Bene, sappiate che talvolta si tratta di spiriti o Angeli. Ovviamente, può trattarsi anche di semplice fumo, attenzione dunque a non confondere situazioni ovvie e banali con esperienze paranormali! Accade spesso, comunque, che delle strane forme nebulose rimangono impresse sulla pellicola delle macchine fotografiche. Mi è capitato una volta di vedere una straordinaria fonte di luce candida e folgorante illuminare una fotografia scattata a un matrimonio. Era come se quella luce fosse seduta fra la sposa e sua madre nel punto esatto in cui si sarebbe dovuto sedere il padre della sposa se non fosse mancato alcuni mesi prima all’affetto dei suoi cari. Una delle tante persone con le quali sono entrata in contatto via Internet mi ha inviato una fotografia in cui si vede distintamente una di queste misteriose ombre bianche. La foto è stata scattata per immortalare le consuete decorazioni natalizie appese alle pareti di casa, decorazioni in cui le immagini degli Angeli erano predominanti. La fotografia mostra in primo piano una strana ombra bianca a forma di Angelo. Colui che ha scattato la foto si è rivolto ad altri membri della famiglia per chiedere che cosa pensassero di quell’ombra lattea impressa sulla pellicola e tutti hanno risposto mettendo in evidenza il fatto che l’ombra aveva le fattezze di un Angelo! Per quanto mi riguarda sono totalmente convinta che si tratti di un Angelo. Un po’ di giorni fa ho ricevuto tramite posta elettronica un’altra foto di questo tipo. Una donna affranta ha scattato una foto alla sua bellissima figlia affetta da un disturbo dell’alimentazione e da numerose allergie alimentari. Nel corso degli ultimi mesi la povera ragazza ha perso diversi chili e sua madre le ha voluto scattare una fotografia per farle vedere quanto e magra e convincerla a mangiare. Nella foto la ragazza appare con indosso una maglietta e un paio di slip, ma la sua immagine è attraversata da una striscia bianca che parte dalla cima della testa per scendere fino ai suoi piedi. La madre è convinta che si tratti di un Angelo. Mi ha scritto che tiene in casa un altare dedicato proprio agli Esseri di Luce presso il quale rivolge loro le sue preghiere, pratica questa, che le è di grande conforto. Non ho dubbi che gli Angeli abbiano voluto manifestarsi a lei attraverso quella scia bianca apparsa sulla fotografia che ritrae la figlia.

Jacky Newcomb – 

Testimonianze di visioni  di sfere e luci Angeliche

Prima storia: Credo che il mio Angelo o i miei Angeli siano intorno a me perché ogni volta che sono davvero sconvolta per qualcosa, vedo quelle che sembrano delle bolle luccicanti. Sono poco sopra il livello del pavimento e arrivano su fino a circa un metro. Le bolle non galleggiano davvero su o giù; sono semplicemente lì e poi spariscono. Sono come scintille che appaiono dal nulla. Non restano lì per molto tempo. La prima volta che mi è successo ho capito che non dovevo aver paura e mi sentii confortata da loro. Mia sorella di recente mi ha detto che anche lei le vede di tanto in tanto.

Seconda Storia: Una sera dopo aver letto il libro di Doreen Virtue “Angel Therapy” dissi la preghiera per chiedere agli Angeli di venire da me per rimuovere tutti gli ostacoli che mi stavano impedendo di godere la vita. Poiché ero un po’ dubbioso, aggiunsi: “Angelo custode, se esisti, ti prego di manifestarti a me domattina”. Quando mi svegliai la mattina dopo, vidi una bellissima luce brillante nella mia stanza per un paio di secondi, che poi scomparve. Questo mi dimostrò che gli Angeli esistono e che io ho davvero un Angelo custode.

Terza Storia: Una notte, subito dopo l’essere andata a letto, aprì gli occhi e vidi tanti piccoli lampi di luce che mi passavano accanto. Chiusi gli occhi e li riaprì, ma continuai a vedere le luci. Mi dissi che doveva essere qualcosa di natura divina. All’improvviso accanto al mio letto vidi delle stupende scintille argento e oro che scendevano giù in un flusso costante. Dissi a me stessa di stare calma, perché so che se si ha paura degli Angeli, loro non appaiono!  Continuai a fissare questo flusso di luce e poi vidi il contorno di una persona molto alta. Tutta la scena durò per qualche minuto e poi ogni cosa svanì. Mi sentii in pace e nient’affatto spaventata.

Quarta Storia:  Avevo 41 anni quando mia madre morì all’improvviso. Ero distrutta dal dolore della perdita. La sua morte mi fece capire che ero molto insicura della mia fede e che non mi piaceva il sentimento di solitudine che provavo. Una sera, mentre tentavo di dormire, mia madre venne da me sotto forma di una palla di luce rossa che ruotava su se stessa. Io ero assolutamente certa che fosse lei! Potevo mettere la mano dentro quella luce. Mi sentii invasa da una forte sensazione d’amore. Lei mi comunicò che non ero mai sola, che mi voleva bene e che era sempre con me . La mamma mi fece anche sapere che il cerchio della vita e dell’amore sono molto importanti, che ci sono molti spiriti intorno a noi in ogni momento e che la vita va avanti. In modo particolare, mi aiutò a capire che stava bene ed era felice. Mia madre era cresciuta da cattolica e quindi molta gente mi aveva chiesto: “Si è salvata?”. Beh, la mamma mi ha comunicato che tutti siamo salvi, senza eccezioni. Mi ha aiutato capire che ci sono molte vie che portano tutte allo stesso luogo. Ho sempre combattuto il mio dono di vedere e sapere, e ora sono felice perché so che non sono sola, che la vita va avanti e che i cambiamenti sono una bella cosa. La visita di mia madre mi ha cambiato la vita in meglio e mi ha avviato su un sentiero spirituale più grande. So che posso chiamarla ogni volta che voglio. Non sento più il dolore della sua mancanza, perché so che è sempre con me .Tutta la mia visione della vita è migliorata e sono aperta a ricevere l’aiuto che mi serve nel momento stesso in cui mi serve. L’amore è sempre lì. Sono così grata per questo meraviglioso barlume di visione dell’altra vita che mi è stato dato. Ringrazio Dio per questo.

Visioni di Angeli – Doreen Virtue

NOTA: Per leggere altre storie vere sugli Angeli: In alto a sinistra sotto CATEGORIE cliccare sulla voce “STORIE ANGELICHE”

✎ Se ti piace questa pagina condividila ♥ Grazie ♥
  • 128
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Previous PostNext Post