Purificazione come purificare pietre cristalli

Come purificare pietre e cristalli: La guida definitiva

In CRISTALLI DELL'ANIMA by Daniela Raguel

Introduzione ai metodi generali per la purificazione dei cristalli

La Terra è un luogo magico, pieno di meraviglie naturali e luoghi incantevoli. Se siete amanti della natura, è probabile che siate attratti dalla bellezza di Madre Natura e che iniziate a collezionare pietre e cristalli. Fortunatamente, i benefici legati al possesso di diversi tipi di pietre e cristalli sono numerosi. Pietre come l’agata, l’ametista, la giada e il quarzo hanno tutte proprietà uniche che possono aiutarvi in quasi tutte le situazioni. Questo articolo spiegherà come purificare le pietre e i cristalli, spiegando tutto, dal significato del motivo per cui li puliamo ai consigli su come farlo!

Cosa significa pulire pietre e cristalli?

La pulizia di pietre e cristalli ha diversi significati. Pulire fisicamente i cristalli significa sciacquarli sotto l’acqua e usare una spazzola morbida per rimuovere delicatamente lo sporco, la polvere e qualsiasi altra particella accumulatasi nel tempo. Pulire mentalmente i cristalli significa liberare l’energia negativa o stagnante che può essere presente a causa dell’uso passato o dell’ambiente in cui sono stati trovati. A tale scopo si può utilizzare un incenso con fumo di salvia, Palo Santo o erbe e farlo assorbire dal cristallo, visualizzarlo mentre viene lavato in acqua.

Nota: Nelle pratiche di purificazione che seguono consigliamo sempre acqua pura, di fonte o minerale. Ma in realtà è possibile utilizzare anche normale acqua del rubinetto purché seguita da una attenta asciugatura con un panno pulito.

Ecco una preghiera per ispirarti:

“Possa questo fumo del Sacro Saggio lavare via e purificare qualsiasi negatività, spirito malevolo, danno o memoria dolorosa da questa persona, cristallo e spazio. Possa questo sacro fumo spiraleggiare verso il cielo con le mie preghiere per la guarigione, la gentilezza, l’amore, la salute, il perdono, prosperità, vita retta e le cose migliori della vita per tutti. Così sia!”

La pulizia energetica delle pietre e dei cristalli si riferisce al processo di rimozione di qualsiasi energia negativa o stagnante dalle pietre e dai cristalli, in modo che siano pronti per iniziare a lavorare con noi.

Come purificare cristalli e pietre preziose

Perché è necessario purificare pietre e cristalli?

Sia che abbiate appena iniziato a praticare la guarigione con i cristalli o che siate amanti dei cristalli , vorrete assicurarvi che i vostri cristalli siano puliti e pronti all’uso. Ci sono alcuni motivi per cui dovreste purificare i vostri cristalli. In primo luogo, i cristalli e le pietre che non sono stati puliti possono immagazzinare energia negativa. Questo può essere dannoso per voi sia mentalmente che fisicamente. La purificazione dei cristalli può liberare l’energia negativa che può essere intrappolata in essi, proteggendovi dall’energia negativa che può essere stata rilasciata. Questo può anche aiutarvi a concentrarvi su pensieri e sentimenti positivi! In secondo luogo, le pietre e i cristalli impuri influiscono sul modo in cui agiscono nel vostro ambiente. Infatti, rilasciano energia negativa nell’ambiente circostante e nelle persone che li circondano. Dovete assicurarvi che i vostri cristalli siano puliti, in modo che possano aiutarvi nel miglior modo possibile.

Come capire se il vostro cristallo è già stato purificato?

Questa è una grande domanda! Ci sono alcuni segnali che indicano che il vostro cristallo potrebbe essere già stato purificato. Se avete posto in acqua il vostro cristallo, ( un gioiello)  per esempio indossandolo sotto la doccia, è molto probabile che sia già stato purificato. Tenetelo a mente se il vostro cristallo non rientra in una delle altre categorie! Se notate che il cristallo è leggermente affumicato e odora di incenso, significa che è stato posto nei pressi di un incenso profumato per purificarlo. Le diverse culture del mondo hanno metodi diversi di purificazione dei cristalli, quindi vale la pena di fare ulteriori ricerche per scoprire come è stato purificato il vostro cristallo. Se il cristallo è chiaro e scintillante, molto probabilmente è stato lucidato con un panno, il che significa che è stato purificato energeticamente. Consigliamo di purificarlo sempre e cmq se il cristallo da voi scelto lo avete appena comprato o ricevuto in dono! 

Come pulire fisicamente pietre e cristalli?

Prima di tutto, assicuratevi che le pietre e i cristalli siano completamente asciutti. Non si vuole che l’acqua rimanga intrappolata nelle fessure e nelle crepe della pietra, perché potrebbe causare la formazione di muffe e funghi, rovinando il cristallo.

  • Se il cristallo è impolverato, si può spazzolare delicatamente con uno spazzolino morbido, facendo attenzione a non strofinare troppo.
  • Se il cristallo ha accumulato sporcizia o terra, potete metterlo in una bacinella con acqua calda e sapone per piatti, assicurandovi che sia immerso solo per metà nell’acqua. In questo modo sarà possibile strofinare il cristallo senza danneggiarlo.
  • Una volta terminato, sciacquate il cristallo con acqua minerale fresca per evitare che si danneggi.

Sebbene l’acqua sia un detergente meraviglioso per l’uomo, sii prudente usando l’acqua con le pietre poiché può danneggiare i cristalli delicati o morbidi. L’acqua funziona meglio con pietre levigate, meglio evitarla con pietre grezze o naturali o geodi. Usa i metodi come il chiaro di luna o il fumo d’incenso per cristalli ruvidi o delicati.

Il metodo dell’acqua che consigliamo è immergere i cristalli in una ciotola di acqua naturale o tenerli per un momento sotto l’acqua corrente. In ogni caso, non usiamo MAI acqua salata sui nostri cristalli poiché il sale disciolto può penetrare in fessure microscopiche e alla fine indebolire la pietra oltre a togliere la lucentezza delle pietre. Puoi dedicare alcune pietre levigate come Quarzo Rosa, Acquamarina o Lapis da usare nella tua vasca, sapendo che alla fine la loro lucentezza potrebbe diventare opaca. Tuttavia, i cristalli sanno che sono qui per tuo conto, quindi non gli importerà se diventano un po’ sbiaditi se sono cristalli da dedicati al tuo bagno di purificazione.

Come effettuare la pulizia energetica di pietre e cristalli?

Prima di tutto, è importante affermare che non esistono prove scientifiche a sostegno di ciò. Tuttavia, questi metodi hanno molti sostenitori e testimoni che affermano come in realtà essi siano davvero molto efficaci.

  1. Bruciate una candela vicino al vostro cristallo. Potete usare una candela nuova o una candela inutilizzata che avete già bruciato. L’idea è che la fiamma della candela venga attirata dal cristallo, dandogli una nuova energia in grado di purificarlo. In alternativa, potete mettere il cristallo vicino a un incenso. Si ritiene che il fumo e il calore dell’incenso eliminino l’energia negativa dal cristallo.
  2. Mettete il cristallo in una ciotola d’acqua dolce, l’acqua dolce serve a pulire l’energia mentale e fisica del cristallo.
  3. Avvolgete il cristallo in un panno. Questo è un ottimo modo per pulire mentalmente il cristallo. Il cristallo può essere avvolto in un panno bianco o nero, a seconda del tipo di energia che si vuole purificare dal cristallo.

Durata approssimativa: da 30 a 60 secondi circa per pietra

Limiti della pulizia con la luce del sole

La luce solare è un potente purificatore di cristalli, ma solo per alcuni tipi. Ci sono alcuni cristalli che sbiadiscono (proprio come alcuni tessuti) con l’esposizione continua alla luce solare come l’Ametrino, Avventurina, Apatite, Ametista, Acquamarina, Berillo, Citrino, Calcite, Celestite, Crisoprasio, Kunzite, Zaffiro, Fluorite, Quarzo rosa, e Quarzo Fumé. Per sicurezza, non metterli alla luce del sole per più di qualche minuto. Tieni inoltre presente che il quarzo trasparente può riscaldarsi alla luce diretta del sole e amplificare i raggi del sole dove può accendere un incendio se il cristallo è su carta, legno o altro materiale combustibile. In caso contrario, la luce solare è un ottimo detergente ma, proprio come la tua pelle, una quantità eccessiva può causare una “scottatura solare”.

Metodo di purificazione universale con il Quarzo!

I cristalli autopulenti più potenti sono Quarzo Ialino (Cristallo di rocca) e Selenite. Non hanno mai bisogno di purificarsi da soli e possono fornire una piattaforma di pulizia per i cristalli che hanno bisogno di essere ricaricati. Posiziona i tuoi cristalli sopra o accanto al quarzo trasparente o alla selenite in modo che si tocchino in qualche modo. Lasciali durante la notte o per tutto il tempo che ritieni necessario. Questo metodo è ideale quando il tempo non consente la pulizia esterna.

Durata approssimativa: 24 ore

Purificazione delle pietre con la Natura

I cristalli si godono una visita ai boschi, seduti su un ramo di un albero, vicino a una cascata o un ruscello, o semplicemente un ambiente all’aria aperta. Proteggili dall’umidità, dal troppo sole o dai danni da caduta. Se ti piace una visita alla natura, lo faranno anche i tuoi cristalli. E a volte anche il tuo giardino sarà il posto perfetto. Se l’aria è inquinata da un’emissione di  fumo o altri irritanti, aspetta che l’aria sia pulita per porli a purificarsi. Sebbene ad alcune persone piaccia porre seppellire i propri cristalli nella Terra per la pulizia, suggeriamo di farlo con cautela, mantenendo i cristalli asciutti e segnando il punto in cui sono sepolti per non perderli.

Guida alla pulizia dei cristalli con una campana tibetana

Segui questa guida passo passo per pulire in modo rapido ed efficace i tuoi cristalli usando una campana tibetana. Grazie al potere curativo delle campane tibetane, questo processo favorisce anche il benessere fisico e mentale.

  • Inizia stendendo un pezzo di stoffa pulito su una superficie piana o su un tavolo. L’area deve essere pulita e ordinata.
  • I tuoi cristalli dovrebbero essere posizionati sul panno che circonda la campana tibetana.
  • Inizia a suonare la tua campana tibetana . Puoi farlo colpendo delicatamente la campana tibetana con la mazza per farla emettere un suono squillante.
  • Muovi la mazza fuori dal bordo della campana tibetana in senso orario per farlo “cantare”. Questo processo aiuterà a perpetuare il suono squillante.
  • Continua a strofinare il martello intorno alla ciotola per 5-10 minuti finché non senti che il processo di pulizia è completo.

Non posizionare i cristalli all’interno della ciotola, poiché l’elevata vibrazione potrebbe danneggiarli. Se stai usando la campana tibetana per la prima volta, potrebbe essere necessario esercitarti per metterti a tuo agio. Durante l’acquisto assicurati di scegliere una campana tibetana di qualità. Le campane tibetane di buona qualità emettono uno squillo melodico che continua per qualche tempo e si riduce gradualmente. Le campane tibetane di scarsa qualità producono un suono metallico opaco e saranno meno efficaci nel pulire i cristalli.

Un metodo alternativo è tenere la campana tibetana in mano invece di appoggiarla su un tavolo. Per applicare questo metodo, posiziona i cristalli su una superficie piana e mettiti accanto a loro. Metti la campana tibetana sulla tua mano non dormiente. Con l’altra mano, colpisci la ciotola con una mazza per produrre un suono squillante. Strofinare con decisione il bordo esterno della campana tibetana con la mazza in senso orario. Ciò continuerà a suonare, che puoi interrompere in qualsiasi momento.

L’influenza della Luna piena sulla purificazione dei cristalli

La luna piena è stata a lungo associata alla follia, alla pazzia e al pensiero cospiratorio. È anche il momento ideale per purificare i cristalli. L’energia lunare della luna piena può infatti essere utilizzata per purificare e attivare l’energia dei cristalli. Si ritiene che coltivare una connessione con la luna abbia effetti positivi sulla nostra salute fisica e mentale, oltre che sull’equilibrio emotivo e sull’intuizione. La presenza della luna crea un ambiente energetico che aumenta la nostra consapevolezza e ricettività alle energie sottili. Si ritiene che la luna piena raggiunga il suo massimo splendore intorno alla mezzanotte; in questo periodo è considerata da molte culture come la più accessibile per i rituali di purificazione lunare. Ecco alcuni suggerimenti su come utilizzare il potere della luna piena per purificare i vostri cristalli o qualsiasi altra pietra di cui vogliate attivare o potenziare le proprietà curative.

Purificare le pietre con la luna piena

Cosa comporta la purificazione dei cristalli?

La purificazione dei cristalli è il processo con cui si infondono i cristalli con energia amorevole e curativa. I cristalli assorbono l’energia dall’ambiente in cui si trovano e la riflettono verso di noi, quindi mantenere i cristalli puliti, limpidi e carichi di energia amorevole vi porterà benefici. Questo processo può essere eseguito quotidianamente o ogni volta che si sente il bisogno di pulire i cristalli. Ci sono molti modi per pulire i cristalli, ma il metodo più efficace è quello chiamato RI energizzazione, che rimuove l’energia indesiderata e la sostituisce con le frequenze vibrazionali che vi faranno bene. La ri-energizzazione dei cristalli può essere effettuata in diversi modi, ad esempio lasciandoli alla luce diretta del sole, seppellendoli nel terreno o facendoli scorrere nell’acqua.

Rituale di luna piena per la purificazione dei cristalli

Preparate un piccolo altare o un tavolo con una ciotola d’acqua, alcuni cristalli e alcuni fiori. Potete anche usare altri oggetti che hanno un significato o un’importanza per voi, come simboli, pietre o candele. L’acqua deve essere limpida e pulita e a temperatura ambiente. È un’acqua in cui non avete messo alcuna intenzione o vibrazione. Deve provenire da una fonte pura, meglio quindi dell’acqua minerale con basso residuo fisso evitando l’acqua del rubinetto. Prima di iniziare, mettetevi in uno stato mentale rilassato. Assicuratevi di essere in un luogo tranquillo e privo di distrazioni. Iniziate facendo alcuni respiri profondi e concentrandovi sull’acqua. Lasciate che la vostra mente si apra alle vibrazioni e all’energia dell’acqua. Sentite l’energia dell’acqua scorrere nel vostro corpo. Ora concentratevi sui cristalli di fronte a voi. Sentite l’energia e le vibrazioni dei cristalli. Prendetevi il tempo necessario per permettere ai cristalli di assorbire l’energia dell’acqua e viceversa.

Come usare il potere della luna piena per purificare i cristalli

Tenete i vostri cristalli all’esterno, in un’area aperta dove possano essere esposti alla luna piena. L’energia della luna piena può essere utilizzata per purificare i cristalli, il che vi aiuterà ad attivare le proprietà curative dei vostri cristalli. La luna piena può anche servire a caricare i cristalli, esponendoli alla luce del sole. I cristalli possono essere caricati in qualsiasi momento del mese, ma si ritiene che la luna piena sia la più accessibile. È possibile combinare il rituale di purificazione dei cristalli con la luna piena per amplificarne l’effetto. Collocate i vostri cristalli all’esterno, lontano da qualsiasi luce artificiale. Assicuratevi che siano in un’area aperta, in modo che la luna piena possa illuminarli. Se non siete sicuri che la luce della luna piena raggiunga i vostri cristalli, potete controllare con una torcia elettrica.

Durata approssimativa: da 10 a 12 ore

Luna piena e proprietà curative dei cristalli

La guarigione con i cristalli è una combinazione di conoscenze scientifiche e di antica saggezza spirituale. È un approccio olistico al benessere che si concentra sull’interconnessione tra il nostro benessere mentale, emotivo e fisico. Le proprietà curative dei cristalli vengono attivate attraverso il potere dell’intenzione. Lavorano a livello sottile per allineare la nostra energia, i nostri pensieri e le nostre emozioni in modo positivo. Ci aiutano a mantenere uno stile di vita sano ed equilibrato, in cui la mente, il corpo e lo spirito sono connessi e pienamente funzionanti. La guarigione con i cristalli può essere utilizzata per trattare una serie di malattie e disturbi, oltre che per migliorare la salute generale. È una terapia non invasiva e sicura per tutte le età e può essere utilizzata come metodo preventivo per il benessere generale.

Come purificare le pietre con la luce stellare

Questo è un metodo poco conosciuto, ma più potente per pulire i cristalli e può essere utilizzato da solo o in aggiunta alla forza purificatrice della luna. L’energia di pianeti, stelle, costellazioni, galassie, comete e altri corpi celesti colpisce anche gli esseri umani, quindi approfitta del cielo notturno per portare nuova vita ai tuoi cristalli. Questa è una tecnica che può essere accoppiata con la meditazione guidata per portare l’energia più sottile del Cosmo.

Conclusioni sul potere della luna sulla pietre

La guarigione con i cristalli può essere utilizzata per migliorare la salute mentale ed emotiva, oltre che per i disturbi fisici. La luna piena è il momento ideale per attivare le proprietà curative dei cristalli. Esponendo i vostri cristalli alla luna piena, aumenterete la loro frequenza vibrazionale e il loro potere. La luna piena è il momento più accessibile per purificare i cristalli, quindi sfruttate questa opportunità per attivare le loro proprietà curative e migliorare la vostra salute e il vostro benessere.

Come purificare le diverse pietre: Guida ai cristalli, alle gemme e ai minerali più comuni

Che le si chiami cristalli, gemme o minerali, queste pietre naturali hanno tutte proprietà ed energie proprie. Alcune sono più benefiche di altre ed esiste una varietà di modi per pulire e purificare ciascuna di esse. Sebbene molte persone associno i cristalli alle pratiche New Age e alla medicina alternativa, essi sono stati utilizzati per scopi curativi e spirituali fin dalle prime civiltà greche, romane ed egizie. Ancora oggi, pietre naturali come l’ametista, il quarzo rosa, l’onice e il diaspro sono popolari per la loro capacità di purificare l’energia negativa dalla mente o dalla casa delle persone.

Come si purifica l’ametista

L’ametista è una pietra viola che viene spesso utilizzata per calmare le persone o ridurre lo stress. È anche un’ottima pietra per la meditazione o per favorire i sogni lucidi. L’ametista è uno dei migliori cristalli per la guarigione di problemi legati alla rabbia o al risentimento, poiché è spesso usata per aiutare le persone a lasciar andare frustrazioni o risentimenti del passato o del presente. Una persona può purificare l’ametista mettendola alla luce del sole per alcune ore o collocandola vicino a una finestra in una giornata di sole. L’ametista può essere purificata anche mettendola in una ciotola con acqua minerale naturale. Si può anche mettere l’ametista in una ciotola di sabbia per eliminare l’energia negativa.

come Purificare le pietre di ametista

Come purificare la pietra celestina – celestite

La celestina è un cristallo azzurro o bianco, spesso usato per promuovere la compassione, il perdono e la guarigione emotiva. La celestina o celestite può essere particolarmente utile per le persone che stanno affrontando un lutto o un senso di colpa. La celestite è uno dei cristalli che possono essere purificati se posti al sole. La celestite può essere purificata anche ponendola in una ciotola d’acqua dolce (per poco tempo) o accanto a una ciotola di riso. La celestite può essere purificata anche seppellendola nella sabbia per alcune ore.

Come purificare il quarzo rosa

Il quarzo rosa è una pietra rosa spesso usata per incoraggiare l’amore, il perdono e la compassione. Il quarzo rosa può essere particolarmente utile per le persone che stanno lottando per guarire da una relazione passata o che stanno cercando di lasciare andare una relazione negativa o un rapporto abusivo. Il quarzo rosa può essere purificato se posto al sole, vicino a una finestra o in una ciotola d’acqua dolce pura (priva di cloro). Il quarzo rosa può essere purificato anche ponendolo in una ciotola di riso o di sabbia. Poiché il quarzo rosa è una pietra più morbida, può essere più utile metterlo in una ciotola di sabbia piuttosto che in una ciotola di riso, che potrebbe danneggiare la pietra.

Come purificare le pietre di agata

L’agata è una varietà di quarzo che si presenta in un’ampia gamma di colori. Viene spesso utilizzata per proteggere le persone dall’energia negativa o per aiutarle a gestire lo stress. L’agata è spesso usata per aiutare le persone a gestire la rabbia o le frustrazioni con cui possono avere a che fare. L’agata può essere purificata se posta al sole, vicino a una finestra o in una ciotola d’acqua di sorgente. Anche l’agata può essere purificata  ponendola in una ciotola di riso o di sabbia.

Come si purificano le pietra di turchese

Il turchese è una delle pietre più comuni utilizzate nelle pratiche di guarigione. Viene spesso utilizzata per aiutare le persone a guarire da emozioni negative o da problemi relazionali. Si usa anche per promuovere la pace e il rilassamento. Il turchese può essere purificato se posto al sole, vicino a una finestra o brevemente in una ciotola d’acqua dolce. Il turchese può essere purificato anche ponendolo in una ciotola di riso o di sabbia.

Come pulire e purificare i vari tipi di diaspro

Il diaspro è un tipo di agata che si presenta in un’ampia gamma di colori. Il diaspro è spesso usato per promuovere la pace e la tranquillità. Viene anche utilizzato per favorire il rilassamento e aiutare le persone a liberarsi dallo stress. Il diaspro può essere purificato mettendolo al sole, vicino a una finestra o in una ciotola d’acqua pura. Anche la pietra diaspro può essere purificata ponendola in una ciotola di riso o di sabbia.

come Purificare le pietre di turchese

Come purificare le pietre di luna – adularia

La pietra di luna è una pietra traslucida o opaca che viene spesso utilizzata nelle pratiche curative e spirituali per aiutare le persone a bilanciare le proprie emozioni e a rafforzare l’intuizione. La pietra di luna va posizionata al sole o alla luce della luna piena. La pietra di luna può essere purificata anche ponendola in una ciotola di riso.

Come purificare le pietre labradorite

La labradorite è un tipo di feldspato che si presenta in colori scuri come il nero, il blu o il verde. La labradorite è spesso usata per incoraggiare l’intuizione o per promuovere la creatività. La labradorite può essere purificata mettendola al sole, vicino a una finestra alla luce lunare o stellare.

Come purificare la malachite

La malachite è una pietra verde morbida che viene spesso usata per promuovere la guarigione, l’amore e la prosperità. Viene spesso utilizzata anche per aiutare le persone a risolvere i loro problemi di denaro. La malachite può essere purificata mettendola al sole, vicino a una finestra o in una ciotola d’acqua minerale. Quando si pulisce la malachite, assicurarsi di asciugarla completamente prima di riporla per evitare che ammuffisca.

Come conservare il potere delle pietre naturali

Le pietre naturali possono essere protette da eventuali danni conservandole in un sacchetto di tessuto. Si possono anche conservare in una scatola o in un cassetto rivestito di velluto.

La purificazione dei cristalli e delle pietre è un ottimo modo per mantenere le loro energie o per ripulire la casa dalle energie negative. Sebbene molte persone utilizzino i cristalli per pratiche New Age, molti scienziati ritengono che queste pietre abbiano proprietà che possono aiutare le persone a guarire o a favorire il rilassamento. Se volete sfruttare il potere dei cristalli e delle pietre, assicuratevi di sapere come pulirli e purificarli correttamente.

Ascolta il tuo istinto: lavorare con i cristalli si basa in gran parte sulla creazione di una connessione intuitiva con loro. Rifletti sui vari metodi di purificazione che hai a tua disposizione e cerca di discernere quale ti sembra giusto.

I diritti di Autore degli Articoli di questo Blog sono CopyRights di Daniela Raguel (salvo ove citato autore diverso) pertanto è consentita la copia e la pubblicazione di contenuti ma solo citando il nome dell Autore oltre al link dell Articolo stesso, siamo in grado di rilevare azioni di plagio grazie a software di controllo della Copia illecita di contenuti.