Storia Vera di Premonizioni e manifestazioni

Storia Vera di Premonizioni e manifestazioni

In I VOSTRI RACCONTI CON GLI ANGELI by Daniela A.R. Comments

Storia Vera di Premonizioni e manifestazioni

Ho perso mio padre a causa di un infarto quando avevo 18 anni .

Ha lascio un vuoto incolmabile, ma la vita va avanti . Erano gli anni 90…
Stavo dormendo un sonno profondo, era febbraio ’92 . Nel sogno ho visto mio padre , ero consapevole del fatto che stavo sognando, mi disse :”Ciao, prendi , questa è tua figlia” e mi allungò una copertina con avvolta dentro una bimba bionda, occhi azzurri, ” Lei e’ Giulia “. Al risveglio ho avuto una strana sensazione, sentivo freddo ma non ci ho dato peso e mi sono recata al lavoro. Tre mesi dopo ho scoperto di essere incinta , ecografie…. dissero che era un maschietto ma quel sogno era sempre nella mia mente….. all’ultima eco non si vedeva il sesso ….  Nacque Giulia! Bionda con occhi azzurri ! Lei cresceva e spesso mi chiedeva del nonno. Mi capitava di sentire una mano che si posava sulla mia quando stavo male e una sera Giulia mi ha detto :” Mamma, lo sai che il nonno era bello?”, pensando che avesse visto le foto dalla nonna risposi che si, era un bel uomo! ma lei entrò nei dettagli descrivendomi i suoi capelli e delle mani grandi…e poi come se non bastasse ha aggiunto
“Mamma, mi ha detto di salutarti perchè deve partire”  Sono rimasta senza fiato e con calma le ho chiesto una spiegazione, mi ha raccontato che mentre era in auto con la nonna, aveva visto il nonno ( defunto gia’ dal ’90) , descrivendo com’ era vestito , il colore dei capelli, le mani grandi e rovinate dal freddo , sorridente….  Ancora oggi mi chiedo se erano solo sogni , mia figlia lo ricorda come fosse oggi , adesso ha 22 anni, io rimango sempre con un senso di incredulità , penso che possano essere solo delle coincidenze. Ma quello che è accaduto due anni fa’ al lavoro mi ha fatto pensare e non poco…. ero al lavoro , sola in una stanza con le finestre chiuse, la radio era spenta, stavo lavando dei contenitori e si sentiva solo lo scorrere dell’acqua.  Ad un tratto ho sentito come un vento freddo che mi passava dietro il collo, provocandomi un brivido, mi sono girata verso la finestra e la porta …nulla, era tutto chiuso. Ho proseguito a svolgere il mio lavoro , quando ho risentito  la stessa sensazione, ma piu’ intensa , come se una mano si posasse sulla mia spalla! mi sono sentita raggelare e non riuscivo piu a muovermi: ho sentito chiaramente una voce di bambino, era squillante e allegra, che mi chiama dicendo “Mamma , mamma, sto bene, ti voglio bene”.  Il mio cuore ha iniziato a battere forte, mi sono girata per controllare se ci fosse qualcuno, se mi avessero chiamata o peggio fatto uno scherzo di pessimo gusto….Ma non c ‘era nessuno.
Questo episodio mi ha fatto credere , e rimane nella convinzione che fosse uno dei miei bambini persi prematuramente durante la gravidanza !

L’ultimo episodio che mi ha dato ulteriore conferma : E’accaduto il 13 /12/2014. Una persona a me tanto cara’ ammalata terminale mi diceva sempre : “Stai tranquilla , tanto quando morirò ti verrò a salutare, ricordati ” Io scherzando gli ribattevo “Si si, e mi raccomando, se dormo svegliami e tirami i piedi !”
Aveva l’abitudine che,quando ero triste, mi soffiava da lontanto dietro la testa, e una volta girata, mi prendeva il viso tra le mani, lasciando poi solo una mano sulla mia guancia destra per qualche secondo. Era un modo per farmi sorridere, lo faceva solo con me. Il giorno che lui è morto io mi trovavo da sola nella mia stanza seduta sul bordo del letto.
Ad un tratto ho sentito aria fredda sul collo, e poi la sensazione che qualcuno mi aggirasse fino a fermarsi davanti a me. Poi ho sentito una mano che mi accarezzava il viso!
Ero come ipnotizata da quella sensazione. Ad un tratto ha suonato il telefono: era un parente che mi comunicava la morte del mo amico avvenuta 3 ore prima.

Il contatto vuole rimanere anonimo? Si

✎ Se ti piace questa pagina condividila ♥ Grazie ♥
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Previous PostNext Post