Farfalle e Piume : Storie Di Angeli

Farfalle e Piume : Storie Di Angeli

In ANGELI STORIE E TESTIMONIANZE ANGELICHE by Daniela A.R. Comments

Farfalle e Piume : Storie Di Angeli

Gli Angeli si manifestano in tanti modi diversi e talvolta la loro presenza è così discreta che non ci accorgiamo di averli al nostro fianco.

Molte persone associano l’apparizione di una farfalla con una presenza spirituale; non è raro, infatti, che le farfalle, soprattutto quelle dai colori insoliti, si manifestino quando una persona è afflitta o emotivamente scossa e, magari, in un periodo dell’anno in cui non ci si aspetterebbe di vederle. Molte testimonianze riferiscono di farfalle appartenenti a specie rarissime che sono apparse a persone bisognose di conforto.

Per esempio in questa storia vediamo come Victoria ricevette il suo messaggio angelico forte e chiaro!

“L’anno scorso, a dicembre, mia figlia Denise riportò la frattura di una mano in un grave incidente d’auto.

Diversi giorni prima che l’incidente avesse luogo, Victoria, la sua bambina di cinque anni, cominciò a disegnare farfalle con una certa insistenza, e, come se non fosse soddisfatta della sua produzione, chiedeva al nonno che l’aiutasse a disegnarne un maggior numero.

Una settimana prima dell’incidente, Denise aveva visto una farfalla rossa nella cameretta della bambina e l’aveva fatto uscire dalla finestra. Il giorno stesso dell’incidente aveva ritirato i suoi jeans stesi ad asciugare e proprio mentre si accingeva a stirarli una farfalla, della stessa specie di quella che aveva visto nella cameretta della bambina, si era levata in volo dai pantaloni.

Dopo l’incidente, suo marito Tim si recò alla stazione di polizia a ritirare i suoi effetti personali e quando le consegnò la borsa, lei l’aprì e vi trovò dentro tutti i disegni delle farfalle realizzate dalla figlioletta Victoria. Denise non sapeva che quei disegni si trovassero nella sua borsa. Quando raccontò quel particolare a suo marito, Victoria, che ascoltava i discorsi dei genitori, disse: “Mamma, non c’era una sola farfalla, ma centinaia”. La piccola continuò poi dicendo che una di quelle farfalle le si era avvicinata e gli aveva sussurrato: “Dobbiamo pregare per salvare la tua mamma”!

Questa bellissima esperienza mi ha toccato il cuore. È possibile che sia accaduta davvero? Si chiederanno molti di voi. La mia risposta a tal riguardo è “Perché no?”.

Uno dei tanti modi attraverso i quali gli Angeli custodi si manifestano  è lasciando in dono una piuma.

Da secoli gli uomini ritraggono gli Angeli come esseri dotati di ali e questo gli Esseri di Luce lo sanno. Quelle candide piccole piume perfette e leggermente arcuate sono spesso il segno evidente del loro passaggio.

Quella che segue è la storia di Elena:

Elena e suo marito avevano perso il loro unico figlio in un tragico incidente d’auto e, nel loro immenso dolore, avevano deciso di recarsi da una veggente molto conosciuta nella speranza di riuscire a mettersi in contatto con il loro amato ragazzo.

Dopo essersi concentrata la medium informò i genitori di essere riuscita a stabilire un contatto con il ragazzo,li informò che questi avrebbe lasciato loro una piuma quale prova della sua presenza al loro fianco. La donna chiese ai due genitori affranti di telefonarle per darle conferma del fatto.

Carlo, il marito di Elena, era alquanto scettico e non si aspettava che quanto predetto dalla medium accadesse davvero.

Qualche giorno più tardi, Carlo si trovava nel suo garage; avrebbe dovuto dedicarsi a qualche lavoretto ma poiché non si sentiva in vena decise di concedersi una pausa. Uscì sulla veranda e mentre se ne stava lì tranquillo a sognare ad occhi aperti, una piccola piuma bianca giunse dal nulla davanti ai suoi occhi.

Carlo allungò la mano e la piuma si adagiò sul suo palmo mentre lui guardava attorno in cerca del volatile che poteva averla lasciata cadere. Perlustrò tutto il giardino per vedere se c’erano altre piume nei dintorni che potessero, in qualche modo, spiegare l’apparizione di quella che, dal nulla, era caduta nella sua mano. Carlo ed Elena giunsero insieme alla conclusione che l’amato figlio si era messo in contatto con loro così come aveva predetto la medium e che aveva scelto il padre, quale destinatario del suo messaggio, perché dei due genitori era lui il più scettico e quindi più bisognoso di ricevere una prova concreta.

Non c’è uno di dubbio che le piume rappresentano una sorta di biglietto di visita dagli Angeli. Ovunque vada, incontro persone desiderose di raccontarmi le loro storie relative alla scoperta di una piuma d’Angelo. Ricordo una signora che mi raccontò di quanto fosse rimasta sorpresa nel trovare una piuma bianca sul piattino sotto la tazzina del caffè e di un’altra che disse di aver trovato una piuma nel freezer. Conosco una persona che rinvenne una piuma in un sacchetto della spesa al supermercato.

Sembra che più il luogo del rinvenimento di queste piume speciali è insolito e più le persone siano disposte a credere che si tratti inequivocabilmente di messaggi Angelici.

Le piume degli Angeli ci ricordano prepotentemente che gli Esseri di Luce e le persone tengono i loro messaggi vicino al cuore. Conosco una signora che possiede un vaso dentro  il quale custodisce, come piccoli tesori, le piume degli Angeli che trova ovunque si rechi.

Un’altra persona invece mi ha raccontato di una scatola che tiene sempre vicino al letto e dentro la quale custodisce le sue piume angeliche, mentre amici e parenti mi hanno rivelato di conservare le piume in un porta gioielli. Mi chiedo spesso come alcune persone possono possedere così tante piume angeliche. Forse, coloro che hanno care le piume degli Angeli e che le serbano come ricordo, in qualche modo chiamano a se ulteriori segni da parte degli Esseri di Luce.

Ci si può chiedere naturalmente se non sia possibile che tutti coloro che ritengono di essersi imbattuti in piume d’angelo abbiano invece trovato semplice piume di uccello. Ma io credo di no.

Le piume Angeliche sono doni che gli Esseri di Luce ci inviano per farci capire che ci proteggono e che ci vogliono bene.

Non si può dunque raccogliere una piuma qualsiasi, per quanto bella e perfetta e fingere o sentire che appartenga a un Angelo!

Ecco un’altra testimonianza:

Da sempre Irene era convinta di godere della protezione degli Angeli custodi, tuttavia non si era mai soffermata molto sull’argomento fino a quando non si trovò per caso a leggere degli articoli sugli Esseri di Luce.

Irene, incuriosita, cominciò allora a navigare in Internet alla ricerca dei vari siti dedicati agli Angeli nell’intento di trovare testimonianze di persone che li avessero incontrati.

Dopo alcuni mesi di ricerche cominciò ad approfondire le sue conoscenze in merito e si convinse di poter entrare in contatto con il suo Angelo custode.

Irene fa l’infermiera presso l’ospedale della città dove risiede.

Una mattina uscì di casa e andò nel garage a prendere l’auto per recarsi al lavoro. Tuttavia, non appena aprì la portiera rimase a bocca aperta per lo stupore. Una piccola piuma soffice e delicata era adagiata proprio sul cardine della portiera! Irene pensò che la piuma non potesse essere finita lì da sola, qualcuno doveva averla sistemata in quel punto, e la cosa strana era che la piuma non se ne era volata via nel momento in cui lei aveva aperto la portiera.

All’incirca tre settimane dopo l’auto di Irene subì un tentativo di furto mentre era parcheggiata fuori dall’ospedale. Irene trovò un finestrino in frantumi ma è convinta che il suo Angelo custode abbia provveduto a proteggerla e a tenerla lontano dall’auto nel momento in cui i malviventi tentavano di furto.

Irene si rende conto anche che la sua può sembrare una strana convinzione, ma è certa di non sbagliare!

Nel corso di una lunga conversazione Irene mi ha detto che i suoi genitori e la sua sorellina sono passati nell’aldilà. Mi ha raccontato che si reca di frequente al cimitero per far loro visita e che sente spesso la presenza dei suoi cari vicino a sé. Di recente Irene è andata al cimitero a portare dei fiori a suo padre nel giorno del suo compleanno e, in quell’occasione, ha trovato sulla tomba una candida piuma.

Conosco molte altre persone che hanno rinvenuto una candida piuma sulla tomba di una persona cara, subito dopo aver chiesto di ricevere un segno dall’aldilà, e che si sono sentite confortate nel sapere che gli Angeli si erano presi cura dei loro cari defunti.

 

Jacky Newcomb  –  Angeli protettori

 

✎ Se ti piace questa pagina condividila ♥ Grazie ♥
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Previous PostNext Post