DOMANDE E RISPOSTE SUL NOSTRO SPIRITO GUIDA

DOMANDE E RISPOSTE SUL NOSTRO SPIRITO GUIDA

In ANGELI E ANGELO CUSTODE by Daniela RaguelLeave a Comment

DOMANDE E RISPOSTE SUL NOSTRO SPIRITO GUIDA

Premessa: Ho incontrato moltissima gente durante i viaggi compiuti nel corso delle mie attività di medium, desiderosa di sapere se ci sia uno spirito guida o un Angelo che veglia su di noi dall’alto. Inevitabile quindi quando organizzo una seduta di trans e la mia guida Maestro Chi si manifesta,che i partecipanti facciano domande sugli angeli e sulle guide.Ecco alcune:

Esistono gli angeli e, in questo caso come li descriveresti?
“Quando dite Angelo, penso che abbiate in mente l’immagine di una creatura alata…, Lasciatemi dire che questa immagine è stata tramandata solo a parole; corrisponde alla descrizione di un incontro spirituale con un essere superiore da parte di un testimone, che riceveva un messaggio dal mondo degli spiriti. Quando quell’immagine è entrata nel vostro mondo attraverso i dipinti è diventata un punto di riferimento. Ricordate che la parola Angelo ha origine umana, perché non esistono termini per una creatura così altamente evoluta e pura. Cercare di descrivere ciò che è già chiaro serve a ridurne la purezza; vi sono livelli di spirito purissimi che sfuggono anche alla mia di comprensione e resteranno tali finché non avrò aumentato la mia vibrazione.
Tutti hanno uno spirito guida?
“Potrei rispondere semplicemente con un sì ma credo che vogliate qualche altro dettaglio. Tutta la vita è guidata da una forza superiore, spirituale, parallela al viaggio terrestre di ciascuno. Molti non stabiliscono mai questa connessione durante la vita fisica ma la guida non li abbandona comunque; osserva, invece le vostre vite e le vostre scelte. Sapete, compito della guida è anche vegliare sulle decisioni e alle lezioni intraprese durante la vita umana, vedere quante lezioni sono imparate sino in fondo. Il nostro lavoro non consiste nel restare inattivi aspettando che ci chiediate aiuto. A volte non capite davvero quale sia la nostra funzione. Proprio come l’angelo, anche la guida è un mediatore tra cielo e terra, tra mondo degli spiriti e mondo degli uomini. Gran parte di ciò che accade nel vostro universo ha un effetto sul piano superiore, quindi la guida ha anche il compito di proteggere il mondo degli spiriti dalle influenze terrene.
Abbiamo più di una guida?
“La mente umana può creare molti tipi di manifestazioni quando pensa al mondo degli spiriti, e lasciatemi dire che lo spirito vi verrà sempre incontro se c’è un motivo valido per cui dobbiate avere più guide. Ma ricordate, noi vediamo le cose da una prospettiva superiore e conosciamo la verità. Se vostro figlio è felice di un solo giocattolo, è un bambino soddisfatto, mentre se ne vuole più di uno direte che ha molte pretese. Se questo bambino ha due giocattoli e ci gioca divertendosi, penserete che sia valsa la pena di dargli il secondo giocattolo. Lo spirito guida in questo caso è come il genitore che deve prendere decisioni su ciò che favorisce o ritarda lo sviluppo del figlio. In pratica vi sto dicendo che alcuni di voi avranno esperienze con esseri spirituali diversi, perché questo favorisce la vostra conoscenza e intelligenza emotiva; altri, invece, resterebbero confusi nell’ essere attorniati da molti esseri spirituali. Per questo dobbiamo decidere in base alla persona che abbiamo davanti.Diciamo che in realtà, normalmente avete una sola e unica guida.
È possibile avere un angelo come spirito guida, o averli entrambi?
Ancora una volta, mio giovane amico, il fatto stesso che tu ponga questa domanda mostra che avverti il bisogno di sentire tuoi gli esseri spirituali invece di cercare di capire il loro contributo più autentico al tuo viaggio. Ti suggerisco quindi di lavorare sulla tua autocoscienza e di cercare di conoscere te stesso prima di voler conoscere il funzionamento dei mondi superiori… Ho già detto che il mondo degli spiriti ti fornirà ciò di cui hai bisogno e si adatterà in modo da dare sempre un contributo utile al tuo percorso, ma se la tua mente si confonde all’idea di avere guide, angeli o altri esseri di luce faremo un passo indietro e ti permetteremo di radicarti meglio in questa sola realtà. Una cosa è parlare di guide e angeli, ma conoscere voi stessi è più importante. Che lo sappia o no, che ve ne rendiate conto o meno durante la vostra vita sulla terra il mondo degli spiriti veglia su di voi! Non vi perderemo mai di vista.
Conosciamo la nostra guida prima di questa vita o abbiamo già vissuto insieme?
Il legame tra spiriti è totale e, quando chiedete se vi siete già conosciuti,effettivamente è così, ma è una conoscenza ben più profonda di quanto immaginiate. Per voi, conoscere significa incontrare qualcuno. Invece, in termini spirituali, tra lo spirito del mondo superiore e lo spirito umano si tratta di ricordarsi a vicenda. Quando nascete nella vostra famiglia non li conoscete, e i vostri familiari non conoscono voi. Esiste però una familiarità che cresce a mano a mano che diventate esseri senzienti. Il vostro rapporto con la guida è uguale: appena tornate a vivere nel mondo degli umani non siete in grado di ricordare da dove venite e perché vi trovate di. A mano a mano che la vostra mente cresce, nel corso della vita, alcuni di voi colgono un richiamo,… È il vostro spirito interiore che cerca una connessione con ciò a cui sa istintivamente di essere legato. A volte durante l’esistenza umana certe persone sperimentano un’apertura della mente superiore, e i ricordi del luogo dove hanno vissuto vite passate inondano la loro coscienza. Altri possono invece visitare il mondo degli spiriti e tornare a toccare la luce da cui provengono. Tali prese di coscienza non sono frequenti, ma hanno un significato per chi le sperimenta.
Un membro della famiglia, un amico oppure il partner può essere la nostra guida quando torniamo nel mondo degli spiriti?
No, il contratto risale a prima della vostra nascita, quindi è precedente ai legami che stabilite durante l’esistenza umana. Ma i vostri cari, quando tornano nel mondo degli spiriti, saranno sempre in grado di vegliare su di voi se lo desiderano, e lavoreranno con il vostro spirito guida quando dovranno manifestarsi a voi.
Le nostre guide e gli angeli continuano a evolvere e a crescere nel mondo degli spiriti?
La risposta più semplice alla vostra domanda è si. Tutte le esistenze, anche quelle a un livello più sofisticato, devono continuare a crescere e a espandersi.
Qual è il modo migliore per conoscere i nostri spiriti guida?
“Il modo migliore sta nel conoscere voi stessi. State compiendo lo stesso viaggio. Siete costituiti degli stessi elementi, sebbene stiamo parlando di elementi spirituali. Quando imparerete a scrutare dentro di voi in profondità, sarete pronti per aprirvi e accettare che una parte superiore di voi sia connessa a un altro spirito. Per esercitarvi dovreste imparare a prestare attenzione al mondo che vi circonda e capire gli effetti dei sentimenti e dei sensi sulle emozioni. Usate i cinque sensi che avete a disposizione per farvi un’idea del mondo fisico cui appartenente,e imparate cosa significa essere voi stessi su quel piano. Siate chiari e sinceri con voi stessi nelle azioni e nei pensieri. Quando giungerete al punto in cui riuscirete a controllare, da una prospettiva superiore, il vostro modo di agire e di pensare, significa che state diventando padroni della vostra vita. Dopo che avrete effettuato almeno i primi passi su questo cammino, lo spirito guida inizierà a manifestare maggiormente la sua presenza nella vostra vita. Ricordate, siete stati voi ad accordargli il permesso di avviavi sul progetto stabilito prima di venire qua. La guida ha una comprensione e una visione molto più perfezionata del vostro piano e, sebbene non possa obbligarvi a fare qualcosa, è sempre al vostro fianco per mostrarvi nuove elezioni, e ci sarà sempre dopo ogni progresso o insuccesso. Cercate di stabilire un legame con noi invece di immaginarci. Permetteteci di diventare parte della vostra realtà. Per quanto vi è possibile, fateci entrare in quella realtà: in questo modo, durante il viaggio umano, il vincolo tra noi diventerà fortissimo.”
RIFLESSIONE: C’è qualcosa di rassicurante nel sapere di avere sempre qualcuno a guidarci lungo il viaggio della vita… Ricordo a tutte le persone che stanno compiendo questo percorso, che, pur essendo un medium, non consulto sempre la mia guida; compio scelte autonome nei limiti del possibile, e anche quando questo comporta un errore da parte mia, sono disposto ad accettarlo per provare fino in fondo l’esperienza, giacché sono convinto che questo sia il motivo per cui ci troviamo al mondo. Anche se ho un contatto con Maestro Chi e so di averlo sempre accanto, cerco di essere solidamente radicato qui, cioè di essere davvero parte della mia vita ed esistenza fisica. Tanti di coloro che incontro pensano solo agli angeli e agli spiriti guida e tendono a dimenticare di trovarsi in questo mondo umano per imparare lezioni fisiche ed emotive. Dobbiamo tenere a mente tutti quanti che abbiamo una vita finché siamo qui; è vero che possiamo beneficiare di un buon contatto spirituale, ma ricordate anche ogni tanto di spegnere l’interruttore. Conosco gente che parla continuamente del mondo degli angeli e dei propri spiriti guida e sembra che non pensino ad altro. Non lo trovo salutare, perché in questo modo rischiano di crogioliarsi in una specie di allucinazione che non è positiva né per la persona né per i progressi che deve compiere in questa vita. Sono profondamente d’accordo su ciò che ha risposto Maestro Chi e cerco di lavorare su me stesso invece di pensare solo agli spiriti. A voi invece chiedo di prendere tutto il tempo che vi serve per imparare con gioia ogni lezione, questa vita può essere meravigliosa, piena di esperienza ed elementi magici, ma non viveteli superficialmente solo per finire in fretta. Che le vostre esperienze siano profonde, importanti e autentiche.

Gordon Smith – Le risposte dello spirito