Angeli nel futuro

Angeli nel futuro

In Angeli e Angelo Custode by Daniela Raguel

Quanto sanno gli angeli del futuro?

Gli angeli conoscono alcune premonizioni ma non sanno tutto…

Gli angeli a volte consegnano messaggi sul futuro alle persone, prevedendo eventi che accadranno sia nella vita delle singole persone che nella storia del mondo. Testi religiosi come la Bibbia e il Corano menzionano angeli come l’arcangelo Gabriele che consegnano messaggi profetici su eventi futuri. Oggi, le persone a volte riferiscono di aver ricevuto premonizioni sul futuro dagli angeli attraverso i sogni .

Ma quanto sanno davvero gli angeli del futuro? Sanno tutto quello che accadrà o solo le informazioni che Dio sceglie di rivelare loro?

Angeli nel futuro

Solo ciò che Dio dice loro

Molti credenti dicono che gli angeli sanno solo ciò che Dio sceglie di dire loro sul futuro. “Gli angeli conoscono il futuro? No, a meno che Dio non glielo dica. Solo Dio conosce il futuro: (1) perché Dio è onnisciente; e (2) perché solo l’Autore, il Creatore, conosce l’intera commedia prima che venga eseguita ; e (3) perché solo Dio è fuori dal tempo, così che tutte le cose e gli eventi nel tempo gli sono presenti contemporaneamente”, scrive Peter Kreeft nel suo libro Angels and Demons: What Do We Really Know About Them?.

I testi religiosi mostrano i limiti della futura conoscenza degli angeli. Nel Libro di Tobia della Bibbia cattolica, l’ arcangelo Raffaele dice a un uomo di nome Tobia che se sposa una donna di nome Sara: “Presumo che avrai dei figli da lei”. (Tobia 6:18). Ciò dimostra che Raphael sta facendo un’ipotesi plausibile piuttosto che dichiarare che sa per certo se avranno o meno figli in futuro.

Nel Vangelo di Matteo, Gesù Cristo dice che solo Dio sa quando arriverà la fine del mondo e verrà il momento per lui di tornare sulla Terra. Dice in Matteo 24,36: “Ma di quel giorno o di quell’ora nessuno lo sa, nemmeno gli angeli del cielo…”. James L. Garlow e Keith Wall commentano nel loro libro Encountering Heaven and the Afterlife 404: “Gli angeli possono sapere più di noi, ma non sono onniscienti. Quando conoscono il futuro, è perché Dio li incarica di consegnare messaggi Se gli angeli sapessero tutto, non desidererebbero imparare (1 Pietro 1:12). Gesù indica anche che non sanno tutto del futuro; tornerà sulla terra con potenza e gloria; e mentre gli angeli lo annunceranno, non sanno quando accadrà…”.

Indovinate

Poiché gli angeli sono più intelligenti degli esseri umani, spesso possono fare ipotesi abbastanza accurate su ciò che accadrà in futuro, affermano alcuni credenti. “Quando si tratta di conoscere il futuro, possiamo fare alcune distinzioni”, scrive Marianne Lorraine Trouve nel suo libro Angels: Help from on High: Stories and Prayers. “È possibile per noi sapere con certezza che alcune cose accadranno in futuro; per esempio, che il sole sorgerà domani. Possiamo saperlo perché abbiamo una certa comprensione di come funziona il mondo fisico. … Gli angeli possono sapere queste anche le cose, perché le loro menti sono molto acute, più della nostra. Ma quando si tratta di conoscere gli eventi futuri stessi, o esattamente come andranno a finire le cose, solo Dio lo sa per certo. Questo perché tutto è eternamente presente a Dio, che sa tutto. Nonostante le loro menti acute, gli angeli non possono conoscere il futuro libero. Dio può scegliere di rivelarlo loro, ma questo è al di fuori della nostra esperienza”.

Il fatto che gli angeli abbiano vissuto molto più a lungo degli esseri umani dà loro una grande saggezza dall’esperienza, e quella saggezza li aiuta a fare ipotesi plausibili su ciò che potrebbe accadere in futuro, dicono alcuni credenti. Ron Rhodes scrive in Angels Among Us: Separating Fact From Fiction che “gli angeli acquisiscono una conoscenza sempre crescente attraverso una lunga osservazione delle attività umane. A differenza delle persone, gli angeli non devono studiare il passato; lo hanno sperimentato . Hanno assistito in prima persona a come altri le persone hanno agito e reagito in determinate situazioni e quindi possono prevedere con un grande grado di accuratezza come potremmo agire in circostanze simili. Le esperienze di longevità danno agli angeli una maggiore conoscenza”.

Due modi di guardare al futuro

San Tommaso d’Aquino nel suo libro Summa Theologica scrive che gli angeli, in quanto esseri creati, vedono il futuro in modo diverso da come lo vede Dio. “Il futuro può essere conosciuto in due modi”, scrive. “In primo luogo, può essere conosciuto nella sua causa. E così, gli eventi futuri che procedono necessariamente dalle loro cause, sono conosciuti con certezza; come che il sole sorgerà domani. Ma gli eventi che procedono dalle loro cause nella maggior parte dei casi, non si conoscono con certezza, ma congetturalmente, così il medico conosce in anticipo la salute del malato.Questo modo di conoscere gli eventi futuri esiste negli angeli e tanto più che in noi, in quanto comprendono le cause delle cose sia più universalmente e più perfettamente.”

Gli uomini non possono conoscere le cose future se non nelle loro cause o per rivelazione di Dio. Gli angeli conoscono il futuro allo stesso modo, ma molto più distintamente.”​