Angelo Custode, Angeli Custodi

L’azione degli Arcangeli

In ARCANGELI by Daniela A.R. Comments

L’azione degli Arcangeli

Gli Arcangeli fanno parte della generazione che precede quella degli Angeli ed erano Angeli quando gli Angeli erano uomini, in un tempo precedente al nostro.

Come gli Angeli, gli Arcangeli sono messaggeri di un Potere Superiore. Anche se, fino a questo momento, non siamo stati consapevoli della loro esistenza, del loro influsso benefico determinante sulla nostra vita, Essi hanno sempre cercato di aiutarci a trovare le soluzioni migliori guidando l’azione degli Angeli.

Gli Angeli non possono forzare la nostra volontà, possono soltanto suggerirci i comportamenti da seguire. Gli Arcangeli, quando noi prendiamo coscienza della loro presenza, pur lasciandoci liberi di agire, intervengono nella nostra vita pratica quotidiana in modo evidente e reale.

A quel punto, possiamo letteralmente ascoltare le loro voci (attraverso la meditazione o l’orazione), come se qualcuno ci stesse parlando. Possiamo anche vederli sotto forma di globi di cristallo che emanano un’intensa luce dorata, arricchita dalla sfumatura di colore caratteristica di ognuno di Essi.

Può il futuro modificare il presente?
La cosa può sembrare assurda, ma non lo è, dato che tutti noi veniamo al mondo con un programma prestabilito dal nostro Ego, che sarà realizzato nel corso dell’esistenza. Questo non significa che siamo schiavi di tale programma, in primo luogo perché è stato il nostro Ego a tracciarlo (cioè il nostro io-eterno), in secondo luogo, perché il programma in questione si realizzerà in proporzione alla buona volontà della nostra personalità mortale, quella che dirige l’operazione.

Se questa personalità si identifica con l’Ego, esegue il programma della nostra Divinità Interiore, punto per punto, rigorosamente. Ma, se la personalità mortale è di diverso avviso, il programma viene abbandonato del tutto o eseguito solo in parte.

Quando un essere viene al mondo, infatti, ha una missione da compiere e riceve dalle Gerarchie Superiori, ossia dagli Angeli, l’aiuto necessario per portarla a termine nel modo migliore. Durante i primi anni della sua vita, però, (pur facendo parte del suo tempo) egli deve ricapitolare le tappe dell’esistenza precedente e non è realmente consapevole della missione assegnatagli.

Solo verso la fine di questo duplice processo, egli intravede, più o meno chiaramente, ciò che la vita si aspetta da lui.
A questo punto, gli Arcangeli, che sanno ciò che ogni essere umano deve realizzare nel tempo a lui concesso, si incaricano di spianargli la strada, di facilitargli il cammino verso gli obiettivi della sua realizzazione.

Ogni essere umano, perciò, riceve dagli Arcangeli un’assistenza e un aiuto speciale in relazione al futuro che lo attende. Egli non si accorge di tale aiuto ma, grazie ad esso, può ottenere risultati concreti nella sua evoluzione morale e materiale.

Nonostante il suo atteggiamento è sempre benevolo, l’Arcangelo non è motivato dalla bontà, ma dal dovere.

Infatti, Egli opera per dovere come esperto dei Grandi Temi dell’Evoluzione Universale, sia che gli uomini lo ignorino (come accade nella nostra epoca), sia che conoscono il suo potere e collaborino con lui in piena armonia (come accadrà in un prossimo futuro).

Perché il potere degli Arcangeli  sarà sempre più evidente nei prossimi secoli?

Gli Angeli, come le altre forze che agiscono nella nostra interiorità, sono al servizio della nostra volontà e ci forniscono le energie necessarie a realizzare i nostri propositi. Se la volontà che guida i nostri movimenti è profana, se proviene dai molti “Signori” che, ad un dato momento, occupano il Trono nella nostra vita, gli Angeli si inchinano davanti ad essa, a patto che questa non richieda loro dei servigi contrari alla loro natura.

Se essi non possono esaudire le nostre preghiere (o richieste in genere), le rimettono alle Forze del Basso, che si incaricano del “cliente” e cercano, nelle loro regioni, le Entità capace di fornire l’energia desiderata.

Si può dire che gli Angeli aiutino la trasmissione “senza filo”, la “TSF”.
Gli Arcangeli, invece, attuano la trasmissione delle energie, “senza filo”, la “TESF” come fanno gli uomini quando inviano l’energia solare su un satellite artificiale o sulla Terra…
Non ordini o suggerimenti agli astronauti, ma energie direttamente sul satellite o sulla stazione orbitante. Questa trasmissione si effettua da poco tempo, perché prima non esisteva la strumentazione necessaria per farlo.

La stessa cosa si può dire per l’azione degli Arcangeli. Oggi, siamo in grado di ricevere queste energie perché il corpo eterico di ogni essere umano è sufficientemente strutturato e maturo per ricevere e (soprattutto) per utilizzare con profitto le loro prodigiose influenze.

Questo famoso corpo eterico è la parte più elevata del nostro organismo fisico. È formato da quattro Eteri di diversa densità. L’etere di cui parlo  non è la sostanza usata in medicina, ma un’essenza vaporosa, impalpabile, che circonda la materia ed è impossibile analizzarla nei nostri attuali laboratori.

Tutti i veggenti possono vedere senza alcuno sforzo il Doppio Eterico di ogni persona, staccato dal corpo alcuni centimetri.

Gli Eteri sono (dal più sottile al più denso):
L’Etere Riflettore; L’Etere Luce; L’Etere Vitale e L’Etere Chimico.

Aggiungendo a questo schema le tre Regioni del Corpo Fisico (Gassosa, Liquida, Solida), otterremo le Sette Regioni che costituiscono il nostro Mondo.

Il corpo Eterico (detto anche corpo vitale) è il veicolo nel quale i nostri Corpi Superiori agiscono direttamente sul nostro corpo fisico. Senza il Corpo Eterico, saremmo inanimati come le pietre!
L’Etere Riflettore si incarica del contatto reale tra il cervello fisico e la quarta regione del mondo mentale (mondo del pensiero), dove si trovano gli archetipi delle idee.
L’Etere Luce mette in contatto la terza regione del mondo del pensiero, dove si trovano gli archetipi dei desideri, delle emozioni e dei sentimenti, con il cuore fisico.
L’Etere Vitale mettere in contatto la seconda regione del mondo del pensiero, dove si trovano gli archetipi della vitalità universale, con gli organi sessuali fisici.
L’Etere Chimico mette in contatto la prima regione del mondo del pensiero, dove si trovano gli archetipi delle forme, con la milza fisica, organo che distribuisce le energie nelle diverse parti del corpo. (Se questa viene asportata, è la milza eterica che si incarica di questa funzione).

Questi quattro Eteri si trovano disciolti nell’essere umano e ciascuno di essi svolge le sue funzioni specifiche.
Nel mondo del pensiero (che è il mondo degli Arcangeli), vi sono inesauribili riserve di materia per alimentare immediatamente l’Etere che l’individuo consuma.

Un grande mangiatore, ad esempio, avrà bisogno di una grande quantità di Etere Chimico per compiere le funzioni di assimilazione e di espulsione, perciò questo Etere gli verrà fornito in abbondanza.

Lo stesso discorso vale per gli essere umani che utilizzano molta energia sessuale. Essi riceveranno una grande quantità di Etere Vitale, che stimolerà il loro appetito sessuale… Questo, però, andrà a scapito degli Eteri Superiori, poiché i quattro Eteri formano un unico corpo.
Coloro che sviluppano principalmente la loro vita emotiva e intellettuale, riceveranno anch’essi grandi quantità di Etere Luce o di Etere Riflettore, di conseguenza, i loro appetiti (di cibo o sessuali) diminuiranno.

In effetti, il Corpo Eterico prende concretamente forma attraverso l’azione del pensiero umano. Il Corpo Eterico, già oggi, è la sede di questo Pensiero umano, elaborato a partire dal Pensiero Superiore (Divino).

Gli animali sono “diretti” dagli Arcangeli attraverso L’Etere Luce, L’Etere Vitale e L’Etere Chimico.
I vegetali subiscono l’azione degli Arcangeli attraverso l’Etere Vitale (quello che crea e attiva la riproduzione).
Il mondo minerale è governato anch’esso dagli Arcangeli attraverso l’Etere Chimico, che consolida le forme e diffonde le energie.

È evidente che gli Arcangeli, dal loro mondo del pensiero e dello spirito, sono gli autentici governatori della nostra esistenza. Essi plasmano tutto ciò che ci circonda nel modo più utile e vantaggioso alla nostra evoluzione.

Ogni volta che un uomo entra in sintonia (agisce in accordo) con la loro influenza, raggiunge la pienezza del suo essere e può nutrire il mondo intero, spiritualmente e materialmente, come prova la storia di Giuseppe, il quale, partendo da condizioni di vita miserabili, divenne Vicere dell’Egitto e salvò l’umanità da una carestia, da una fame (spirituale e materiale) di proporzioni immani.

Tutti i processi naturali alla base degli avvenimenti (quotidiani o eccezionali) che si svolgono intorno a noi, sono organizzati da forze cosmiche personalizzate: gli Angeli, diretti dalla benevola saggezza dei Responsabili Superiori : gli Arcangeli.

IL BENE, per l’Arcangelo, è l’azione; il movimento che agita e plasma incessantemente la realtà materiale che costituisce l’esistenza.
IL MALE, quindi, è l’assenza di azione: le nostre omissioni.

Tutto evolve verso la perfezione, attraverso processi naturali.

Al momento, sono gli Arcangeli che si incaricano di questa evoluzione. In altre parole: il Creatore ha stabilito il concetto di evoluzione, di progresso verso il bene, verso l’armonia, verso la perfezione, verso la felicità luminosa, e gli Angeli e i talenti umani devono mettere in pratica questa legge di perfezione sotto il controllo e la direzione effettiva degli Arcangeli.

Le orazioni o preghiere silenziose, ispirate, sono il mezzo privilegiato per entrare in contatto armoniosamente con la volontà superiore del Arcangelo che deve condurci, necessariamente, verso la piena realizzazione materiale e, di conseguenza, spirituale e morale.

Haziel – Il potere degli Arcangeli

NOTA: Lo studioso esoterico Haziel ha scritto numerose opere riguardanti gli angeli. Il suo vero nome è Francois Bernard Termés, mentre “Haziel” è il nome con cui si firma, preso a prestito da un cherubino, suo angelo custode. Nato nel 1927 a Girona, in Catalogna, è cresciuto a contatto coi maestri cabalisti per lunga tradizione familiare; frammassone, fratello Lai del collegio mistico della Rosa-Croce, ex ufficiale di marina, ex ingegnere ed ex insegnante, Haziel racconta come ha ricevuto l’ispirazione per i suoi libri sull’argomento:
“Vado in pellegrinaggio alla cappella di Nostra Signora degli Angeli, a Clichy-sous-Bois (Francia), ogni equinozio di primavera, tornando a pregare con regolarità, ogni cinque giorni, all’ora dell’angelo che intendo invocare, giacché ogni angelo governa 20 minuti delle 24 ore del giorno. In tali occasioni ho avuto delle chiaroveggenze su ciascuno di essi, ottenendo inoltre molte preghiere… Un angelo che ho visualizzato mi ha rivelato: “Noi siamo multipli ma dall’unica volontà, come il Signore”…
Interrogato sul perché così tante preghiere rimangano senza risposta, replica:
Le domande sono assoggettate alla nostra riserva spirituale, alla nostra banca celeste: se essa è vuota, l’angelo non può aiutarci. Bisogna aver acquisito dei meriti nella vita presente, o in quelle anteriori, perché esista la scorta di grazia necessaria agli angeli per esaudirci. Naturalmente, talvolta è anche possibile ottenere un “credito”, purché poi si mantenga l’impegno di restituirlo.

 NOTA: Per leggere di più sugli Angeli :In alto a sinistra sotto CATEGORIE cliccare sulla voce “ARCANGELI”

✎ Se ti piace questa pagina condividila ♥ Grazie ♥
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Previous PostNext Post