LASCIAI IL MIO CORPO DURANTE UNA NDE

LASCIAI IL MIO CORPO DURANTE UNA NDE

In NDE ESPERIENZE DI PREMORTE by Daniela A.R. Comments

LASCIAI IL MIO CORPO DURANTE UNA NDE

Caso di premorte 1

Ero gravissimo, in punto di morte per dei problemi di cuore, e contemporaneamente, in un altro reparto dell’ospedale, mia sorella stava morendo di coma diabetico.
Lasciai il mio corpo e mi spostai in un angolo della stanza, da dove vedevo tutto dall’alto.
Improvvisamente, mi trovai a chiacchierare con mia sorella, che si trovava lassù insieme a me. Eravamo nel pieno di una bella conversazione su quel che accadeva laggiù, quando lei cominciò ad allontanarsi.
Cercai di seguirla, ma lei continuava a dirmi di restare dov’ero.

“Non è la tua ora”  disse.! “Non puoi venire con me perché non è ancora il momento”.  E cominciò a retrocedere lungo un tunnel, lasciandomi solo.
Quando mi svegliai, dissi al medico che mia sorella era morta. Dapprima negò, ma poiché insistevo, mandò un infermiere a controllare: come ben sapevo, mia sorella era morta.

Caso di premorte 2

Una donna che rischiò la vita durante un intervento chirurgico all’intestino racconta:
Ricordo che stavo in alto, non ero più a letto, dall’alto mi vedevo stesa nel letto, e ricordo che pensavo” non voglio che mi facciate a pezzettini”.
So che l’operazione è durata molte ore. Ricordo che stavo al di sopra del mio corpo e poi mi sono trovata in una specie di Valle, e questa valle mi faceva pensare a quella che secondo me è la valle dell’ombra della morte. Ricordo anche che era una valle molto bella, molto piacevole, e che in quel posto mi sentivo calmissima. Poi ho incontrato una persona: questa persona (l’ho capito dopo) era mio nonno morto, che non ho mai conosciuto. Mi diceva :”Non ti arrendere Helen! C’è ancora bisogno di te.”
Poi ricordo una musica, come una musica di Chiesa e poi non ricordo più nulla.

(La crisi della morte-Ernesto Bozzano)

LASCIAI IL MIO CORPO DURANTE UNA NDE

✎ Se ti piace questa pagina condividila ♥ Grazie ♥
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Previous PostNext Post