SPIRITI

GIOVANNA VEDE GLI SPIRITI

In GLI SPIRITI COMUNICANO CON NOI by Daniela A.R.60 Comments

GIOVANNA VEDE GLI SPIRITI

Un giorno mi arriva una disperata richiesta di aiuto da parte di una ragazza di nome Giovanna, che vive a Roma. Madre di due ragazzi avuti quand’era molto giovane, Giovanna ha 37 anni e da 20 vede i morti. Mi spiego meglio: non vede ombre, fantasmi, ectoplasmi, lampi di luce o altro: vede nitidamente persone come potremmo essere noi, con tratti chiari e riconoscibili.
Solamente che sono nell’altra dimensione. Ha bisogno di aiuto perché non comprende, non ce la fa più a vivere in quel modo, ogni giorno riceve visite di sconosciuti che sanno del suo dono. Le fisso un appuntamento in un bar tranquillo a di Roma per un primo incontro. In genere cerco di verificare se la persona che ha di fronte è sincera e non soffre di disturbi o alterazioni. Il campo della spiritualità e pieno di ciarlatani, profittatori o semplicemente gente in buona fede che ha però visione confusa della realtà. Giovanna si presenta puntuale con un bel sorriso. Il suo viso è luminoso e ha due grandi occhi espressivi che continuano incessantemente a guardarsi intorno. Le chiedo quando ha iniziato a vedere i morti e lei risponde senza esitazione:“Avevo 17 anni e abitavo in casa con mia sorella e con i miei genitori. Con noi viveva anche la nonna paterna, con la quale non avevamo mai avuto rapporti molto stretti. Abitava con noi da quando il nonno era morto, ma la vedevamo come una figura un po’ lontana. Un giorno si ammalò e la salute peggiorò velocemente. Mio papà è medico e decise di curarla in casa. Un giorno, mentre ero seduta di fianco a lei sul letto, la nonna si tirò su, mi abbracciò con forza e mi disse: “io e te non ci lasceremo mai più!” E poi si abbandonò di nuovo sul cuscino. Quella frase mi colpì moltissimo perché non c’era mai stata intimità tra noi. Dopo pochi giorni la nonna ebbe un crollo. Io e mia sorella ci trovavamo nella sua camera e all’improvviso lei rantolò e spirò. Vedemmo subito una nuvoletta bianca uscire dal suo petto . Sia io sia mia sorella urlammo per lo spavento. Il papà, che si trovava in un’altra stanza, accorse e fece un massaggio cardiaco con respirazione bocca a bocca alla nonna. Dopo pochi minuti, lei si rianimò e ritornò in vita. Vidi di nuovo la nuvoletta bianca, che questa volta rientrava nel petto della nonna. A quel punto mi girai verso mia sorella e le chiesi se anche lei l’avesse vista. “Sì” mi rispose con gli occhi sbarrati. La resistenza della nonna durò solo una manciata di minuti perché rantolo una seconda volta e spirò. Noi due vedemmo ancora quella nuvoletta staccarsi dal corpo e levarsi verso l’alto. Per sempre. Da allora, da quel giorno, io vedo i morti.” 
Sono passati vent’anni e la vita di Giovanna si è come sdoppiata. Ogni giorno ha contatti con le persone reali e con i defunti l’. Tra le tante storie che mi ha narrato, tutte incredibili, ti racconto quella di Gianni: Giovanna ogni mattina fa la stessa strada in auto per andare al lavoro. A un semaforo, seduto sul ramo di un albero sul marciapiede, c’è un ragazzo con la camicia strappata che la guarda intensamente. Nello incontra ogni mattina per molte settimane. Poi un giorno il ragazzo prende coraggio e si avvicina al finestrino dalla parte del passeggero. Giovanna, con il sangue che le si gela nelle vene, lo abbassa. “Tu mi vedi, vero?” Chiede lui. Giovanna annuisce. “E mi senti anche?”. Lei fa cenno di sì con la testa. “Allora puoi essere così gentile da dire a mia mamma di mettere i piedi di quell’albero una targa, che dice solo Gianni? Nient’altro che Gianni! Grazie, davvero, ti ringrazio molto”. Poi il ragazzo si allontana. Il giorno dopo Giovanna lascia un biglietto ai piedi dell’albero, con scritte le volontà del ragazzo. Gianni, sempre seduto sullo stesso ramo, la guarda riconoscente. Solo in quel momento Giovanna si accorge che c’è già una targa sotto l’albero, che descrive l’incidente e riporta le date di nascita e di morte del ragazzo. Questo succede di venerdì. Giovanna ripassa il lunedì successivo e vede che la targa è sparita. Al suo posto ce n’è una più semplice, con scritto solamente Gianni. Il ragazzo non siede più sul ramo, la sua richiesta è stata esaudita. Giovanna non lo vedrà più. Durante il nostro incontro, Giovanna mi racconta che è in cura da uno psicologo. Le ha prescritto medicine e le ha consigliato di chiudere dentro se tutte le porte che si aprono nell’aldilà. Un modo delicato per dire che la reputa malata di mente soggetta ad allucinazioni. Giovanna, com’è ovvio, ne risente e diventa vittima di incubi e stati di ansia pressoché quotidiani.
Decido di organizzare una cena con due coppie di amici di vecchia data che mi avrebbero aiutato a verificare le capacità incredibili di Giovanna. Ci vediamo il venerdì successivo. L’atmosfera è piacevole e serena, chiacchieriamo del più e del meno, evitando appositamente l’argomento più delicato. Una delle mie amiche, la nostra ospite, ha perso la mamma da qualche mese. Con la scusa di mostrarne la causa, lei e Giovanna si allontanano e accade ciò che in cuore suo sperava. Giovanna vede sua mamma nitidamente e la descrive con esattezza. Aggiunge che la trova perplesso, perché ovviamente la madre non capisce come mai qualcuno lo può vedere. Giovanna si conquista poco a poco la sua fiducia ed entra in comunicazione con lei. Tutto quello che ci riferisce corrisponde esattamente al carattere e alla natura della madre della mia amica, persino i modi di esprimersi o le ricorrenti lamentele. Poco dopo si unisce a noi il marito della padrona di casa. Giovanna lo fissa e gli dice: “C’è un ragazzo sui 35 anni con i capelli a spazzola che sorride e ti abbraccia con slancio!” Lui si gira verso me deluso: “Non so proprio chi possa essere. Mio padre è morto che era molto anziano, e anche il mio patrigno aveva più di 80 anni…” Giovanna rimane in silenzio qualche secondo, poi spiega: “Mi sta dicendo che era il tuo migliore amico e che è morto nel 1996 in un incidente motociclistico”. A quel punto l’uomo sbianca. “Alfredo. Mio Dio!” Urla. “Sono stato pure il padrino dei suoi figli!”.
E questi sono solo esempi delle straordinarie capacità di Giovanna. Invito Giovanna a non ascoltare lo psicologo e a vincere le sue paure. Deve riaprire i canali verso l’aldilà e accettare il meraviglioso compito ricevuto sulla terra. Ci sono tante persone disperate che cercano qualcosa a cui aggrapparsi quando perdono all’improvviso affetti profondi. La convincono che lei comincia a stare meglio e riprende a dormire la notte. Abbandona le medicine e inizia ad aiutare gli altri.

 

Marco Cesati Cassin .  Presenze positive

✎ Se ti piace questa pagina condividila ♥ Grazie ♥

Comments

  1. Ciao Giovanna,
    ho perso la mia cara Palmira, vorrei credere, che tutto non finisca con la morte…
    Grazie 1000, se in me accenderai un lume di speranza.

    1. È un dono del cielo custodiscilo come un diamante e usalo perché dare luce a chi vive nel buio del dolore un abbraccio…..

  2. Ho perso mio marito quattro mesi fa, io e mio figlio siamo molto addolorati, mi piacerebbe che la Sig.ra Giovanna mi potesse
    contattare anche via email. Aspetto con ansia la risposta. Un abbraccio.

  3. Ciao a tutti
    Sono Luisa, e sono ammalata di Linfoma non hodgkin a basso grado di malignità.
    Fortuna o sfortuna non posso dirlo, ma sicuramente ho riscoperto valori e sensazioni x la vita meravigliosi
    Come essere spirituale che vive in un corpo, tendo quasi sempre a confrontarmi con gli altri e me stessa, e se possibile cerco ogni giorno di soffermarmi a rivedere gli errori fatti per trasformarli in lezioni di vita.
    Io non ho particolari lutti aggressivi e dolorosi nella mia vita, anche se devo dire che mi piacerebbe rivedere i miei cari, ma se devo farlo per il solo gusto di vedere o mettere in prova le facoltà di Giovanna, lo trovo disgustoso. Idem se lo faccio per rassicurar i che esiste l aldilà.
    Io parlo ascolto e sussurro quando sono sola, parole alle mie zie
    Che mi mancano molto, ma so che ci sono accanto a me.
    Specialmente in questo momento della mia vita.
    Un abbraccio a tutti in particolare a te Creatura speciale

  4. Grazie mille per aver pubblicato i miei messaggi. Buona giornata a tutti !!!

  5. Perché i miei commenti non vengono mai pubblicati, ma sempre in attesa di moderazione ?

  6. Buongiorno, ho scritto più di un commento, ma non sono mai stati pubblicati. Potrei conoscerne il motivo per cortesia ? Se l’amministratore e/o gli amministratori di questo sito hanno riscontrato nelle mie parole qualcosa di non idonea alla pubblicazione gradirei saperlo. Grazie ! Auspico un riscontro pubblicato su tale sito, o anche in privato
    francesco_boggia@alice.it
    Buona giornata a tutti !!!

  7. Quando lo studente sarà pronto comparirà il maestro. Tutto serve, tutto forma, tutto insegna. I livelli di percezione probabilmente sono molti. A mio giudizi uno dei miracoli dei giorni nostri è l’avvento di Internet, può fare in modo di velocizzare gli insegnamenti e i confronti, gli scambi e tutto ciò che a una persona può servire in quel determinato momento. In Fede

  8. Mi piacerebbe conoscerti Giovanna hai un dono meraviglioso so che non è facile vivere con questo dono ma posso solo dirti di coltivarlo con l’aiutare chi ne ha bisogno per potergli dare un po di sollievo dal loro dolore. Io vorrei incontrarti per chiederti se vedi la mia mamma morta due anni fa sono di Roma la mia e-mail è tondi.manuela@libero.it ciao

  9. come posso contattare giovanna,,, sono stata vittima di una tragedia familiare che ha visto la dipartita di mio fratello ,ancora giovane, tra atroci sofferenze.. vorrei solo capire se esiste ancora e come sta
    mi farebbe piacere se la signora giovanna potesse contattarmi anche tramite la mia email

  10. Giovanna non sai che fortuna che hai .io vorrei vedere mio figlio .io come mamma mi attacco a voi siete la nostra unica speranza

  11. Cara Giovanna vorrei poterti contattare ,non sono io ad avere bisogno di te ma mia sorella da poco a perso sua figlia in un incidente. E ancora non riesce a darsi pace.. vorrei se fosse possibile parlare con lei .la mia email maurilory@hotmail.com grazie

    1. Buongiorno Sig.ra Giovanna. Questa è la 4^ mail che invio stamattina sperando, almeno, in un Suo contatto, fosse solo per rispondere a qualche mia domanda. Scusi l’insistenza, il mio indirizzo e-mail è : francesco_boggia@alice.it
      Grazie, e buona giornata a tutti !!!

      1. Author

        Abbiamo gia ripetuto piu volte che Giovanna non intende essere “disturbata” ed è una sua scelta di vita.

  12. ho perso mio marito da due mesi manca tantissimo a me e i miei figli siamo distrutti mi piacerebbe tanto parlare con la signora Giovanna anche tramite la mia email,,,grazie un abbraccio..

  13. Ciao, ho perso da poco mia moglie e sento forte la sua mancanza, avrei bisogno di poter contattare la signora Giovanna della bellissima storia sopra raccontata o l’omonima della mail della signora Beatrice.
    Ringraziando per la cortese risposta, saluto cordialmente.
    Daniele.

  14. ho da poco perso mio marito ancora giovane sarei felice di poter parlare con la signora Giovanna, il mio dolore è molto grande

  15. Spero un giorno di poter incontrare anch’io una persona così… Con tutto il cuore.

  16. Da poco più di dieci giorni e morto mio cugino di soli 6 anni in modo tragico e vorrei sapere soltanto se è è felice e sta bene

  17. Anch’io ho un’amica… Si chiama, coincidenza, Giovanna ed ha lo stesso dono della signora Giovanna di cui si parla qui. Identiche situazioni, tutto quello che ho letto qui l’ho vissuto con lei. Lei vede le persone che sono defunte, talvolta non le conosce, le chiedono di portare messaggi ai loro cari, ma a volte non conosce i familiari e la paura di essere presa per matta la frena. Non convive con piacere con questo dono, a volte le sembra troppo pesante da sopportare e finge di non vedere e sentire. Loro però ci sono sempre ! Evita di parlarne, le da’ fastidio e a volte sono loro stessi che non vogliono. Anche il modo in cui l’ho conosciuta e’ sorprendente… E’ come se qualcuno avesse voluto prepararmi ad affrontare una situazione molto dolorosa che da lì a poco avrei dovuto affrontare, mettendomi accanto una persona capace di alleviare la mia sofferenza. L’ho conosciuta a Giugno, x motivi professionali, (sono un avvocato) ed è subito nata tra noi una profonda amicizia, un’empatia che mi riuscivo a spiegarmi. A settembre mio padre, che lei non conosceva, cominciava a stare male e cominciò x me un calvario x una malattia che ad ottobre ne lo portò via. Il pomeriggio che spirò, intorno alle 14, lei presa da una strana sonnolenza si appisolò sul divano e vide un uomo che non conosceva che le parlo’ di me mandandomi a dire della cose che nella sua vita, x la profonda riservatezza e forse anche x vergogna non aveva avuto il coraggio di dirmi. Da quel giorno lui è stato sempre con lei e con me rendendomi meno doloroso questo distacco. Ha sempre saputo del mio morboso attaccamento a lui, come un bambino che non riesce a staccarsi dalla sua mamma e lentamente mi ha avvicinato a questo nuovo mondo, facendomi conoscere degli aspetti mai conosciuti prima. Anch’io ho dubitato, ero incredula, la mia razionalità si ribellava, ma mi ha dato tali e tante prove che ciò che mi riferiva era vero che alla fine mi sono arresa. Non so perché alcune persone siano dotate di questo dono meraviglioso, ho più volte insistito presso di lei affinché lo mettesse a disposizione di tutti, lo rendesse manifesto:se Dio ci fa dei doni così preziosi una ragione sicuramente c’e’, ma lei è ostinata, ha paura del mondo esterno e imperterritamente si nasconde.

    1. Author

      Grazie Beatrice per questa meravigliosa testimonianza.Credo che non sia facile essere portatrice di un simile “dono” e posso capire la riluttanza che questa Giovanna ha nel renderlo pubblico… egoisticamente piacerebbe anche a me che lei lo condividesse con tutti,ma appunto non sarebbe solo puro egoismo da parte nostra pretendere da lei di “rinunciare ” alla privacy rischiando di essere letteralmente assalita dalle richieste da parte delle persone? Forse non è questo il suo “compito”. Appunto perchè cosi profondamente sensitiva, forse lei sa quale è la strada giusta da intraprendere. <3

  18. Vorrei poter avere un colloquio con la signora Giovanna è veramente importante per me ho perso un fratello una sorella e mia madre sono sull’orlo di una forte depressione grazie

  19. Buona sera , vorrei contattare la signora Giovanna , avrei tanto bisogno del suo aiuto , se mi date una mano ve ne sarei molto grato . Un grazie a tutti coloro che potranno aiutarmi .

  20. Bello, brava Giovanna, non è facile vivere con queste capacità, penso che a volte venga presa per pazza. Io le credo e ripeto brava Giovanna.

  21. Nn vorrei fare la guastafeste ma la storia di giovanna mi da tanto del film, il sesto senso. Ho una mente molto aperta e credo nell’aldilà cosi come credo ke difficilmente un defunto possa restare sulla terra x risolvere questioni insolute. Consiglierei alla signora Giovanna di cambiare copione. Nn c’é ironia nelle mie parole ma solo tanto rammarico x una persona ke a mio avviso mente agli altri come a se stessa. Ovviamente questo é il mio parere.

    1. Author

      Non conosco personalmente Giovanna,ma conosco la serietà di chi ha riportato la sua testimonianza vedendo con i propri occhi le grandi qualità di questa donna. Bisognerebbe imparare a sospendere il giudizio e non dare nulla per scontato

    2. Vi assicuro che il dono di Giovanna è una porta per il paradiso. E non è Giovanna che cerca loro, ma loro(i defunti) che vanno da lei a chiedere aiuto. Com’è successo a me. Non sono stata io a cercare Giovanna. Ma mia figlia. Che ha fatto in modo che arrivassi a lei perché doveva parlarmi. Consiglierei agli scettici di aprire il loro cuore non la loro mente! Giovanna è un dono del Signore.

      1. Author

        Grazie Maria per la tua testimonianza…Questo Blog nasce proprio per questo motivo, cercare di “aprire” la mente e il cuore e dare speranza.

  22. È un dono speciale, anche io ho perso la mia mamma 4 anni fa, Inaspettatamente nel giro di 3 giorni. Mi manca moltissimo. Sono sicura di averla sempre vicino…come vorrei poterla vedere, non avrei paura… troverei forse un pó di pace!!

  23. Sempre in questo sito c’è un articolo in cui dicono che l anima il più delle volte si reincarna subito , allora io penso che nell aldilà, finisca quel grado di parentela che si aveva sulla terra.

  24. Sono molto contenta che Giovanna abbia abbandonato le medicine. Ha un dono meraviglioso, se potessi mettermi in contatto con lei le sarei veramente grata. Ho perso mio nipote 4 anni fà, un ragazzo di 20 anni. Sono anch’io di Roma, come posso contattarla. Grazie

  25. Sarebbe molto importante per me poterla incontrare ho appena perso mio marito e ho 1000 cose da chiedere

    1. se questa giovanna ah veramente il dono di vedere i defunti allora si metta a disposizione di tutti coloro che hanno perso i loro cari cercando di aiutare il prossimo e infondere una speranza piena di luce ai loro cari che stanno ancora in terra.anche se io ci credo poco che abbia un dono cosi importante
      ,
      nascondendosi nell’anonimato

      1. Ci si nasconde nell’anonimato perchè un dono simile non ha bisogno di pubblicità….mettersi a disposizione di tutti non è possibile se si ha una famiglia ed una vita quotidiana da mandare avanti…e soprattutto molti non si rendono conto di quanto male si prova vivendo certe situazioni….prego tutti quindi a non pensare solo egoisticamente al proprio dolore, con certe cose non si gioca e io non gioco.
        Giovanna
        Giovanna

        1. Author

          Cara Giovanna,personalmente ti chiedo scusa per LE PERSONE CHE SI esprimono con affermazioni che possono averti turbata. Sono assolutamente d’accordo con te ,e certi doni non sono facili da portare,soprattutto per il dolore che lasciano dietro ogni storia. L’anonimato lo avrei impostato anch’io,fossi stata in te, per salvaguardare la propria identità,la propria famiglia,la propria vita. Il dolore del singolo non giustifica l’egoismo nel credere che “gli altri” debbano per forza essere a servizio, quasi come fosse una pena da scontare per avere la prerogativa di essere medium. Io ti auguro ogni bene… ti comprendo e sono con te . Baci <3

          1. Cara Giovanna ..purtroppo molte persone non si rendono conto di quanto possa essere impegnativo anche a livello energetico questo dono .Non farti sfruttare come è successo a me , che per questo motivo , per salvaguardare la mia salute e la mia vita privata , ho chiuso i canali .Molte cose sono rimaste , ma ben poco di quello che avevo .Me ne dispiace tantissimo perchè tra i tanti vi erano persone bisognose di aiuto che non chiedevano niente , mentre altre approfittavano chiedendo anche cose assurde .Dicevano che se hai un dono lo devi dare a tutti …certo , ma non distruggendo la propria intimità e accettando invasioni nella propria vita . Ho aiutato tantissime mamma a mettersi in contatto con i loro figli che hanno voluto tranquillizzare che stavano bene …messaggi pieni d’amore .Ora un pò rimpiango tutto questo , ma non avevo più forza ed ero diventata anemica e sempre stanca .Tieni il tuo dono e tutto l’amore che ci metti in tutto questo ma non farti “vampirizzare” da chi ne approfitta .Resta avvolta nella luce e nell’amore divino ..un abbraccio

        2. Ciao giovanna per caso cercavo qualkosa. Qualcuno ke potesse dirmi una parola di conforto lo so ke il conforto e in Dio e ogni giorno prego 4mesi fa di notte arriva la kiamata ke mi porta in ospedale a ritrovare il mio fratellino 19enne su un tavolo freddo e coperto da un lenzuolo bianco il suo cuore a deciso di fermarsi senza alcun motivo avevo avuto delle forti sensazioni terribili quella sera e nei giorni precedenti anticipai una settimana prima a mio fratello ke avevo la senzazione ke a casa nostra sarebbe morto qualkuno gli disse luigi forse la nonna ma era forte la senzazione ke quella era l ultima cena con lui nn riuscivo a spegarmi quest angoscia il forte desiderio di viverlo di parlargli di stare cn lui e lo feci ma ho bisogno di una sua parola se ha ancora bisogno di messe delle nostre preghiere o se la l amore di Dio finalmente l accolto l avevo sognato ke diceva nn posso pregare per me posso pregare per voi nn sono in posto brutto ma ancora nn ho visto Gesu.. Ho l’angoscia magari e solo un sogno ma il mio cuore mi dice di pregare per lui. Puoi aiuatarmi voglio solo sapere se adesso e in pace. Grazie anche se nn potrai rispondermi comprendo le tante richieste.

          1. Author

            Pregare per chi non c’è piu è assolutamente benefico sia per chi riceve la preghiera,sia per chi la recita.Ti siamo tutti vicini nel dolore e preghiamo con te

        3. ciao se sei tu la Giovanna che ha questo meraviglioso dono ti dico: abbandona le medicine, vorrei avere una piccolissima parte del tuo dono meraviglioso chissa se possiamo vederci anche io sono di Roma come te e anche io ho perso la mia mamma che tra l’altro ho sognato pochissime volte gli vorrei dire tante cose ma la vorrei abbracciare e dargli infiniti baci. io ti dico solo che se puoi continua a coltivare questo dono e ad aiutare chi è fortunato di conoscerti e chi chiede il tuo aiuto

        4. Gent.ma Sig.ra Giovanna, ho scritto il messaggio prima di aver letto quello che Lei aveva già pubblicato. Devo chiederLe perdono se ho arrecato fastidio, ma il dolore spesso mi fa sragionare. Capisco ogni parola letta, mi rendo conto che, nonostante il Suo dono, abbia la Sua famiglia e la Sua vita da vivere. Mi sono sentito un egoista, mi scusi tanto, se non è possibile aiutarmi, vuol dire che è giusto che sia così. Le chiedo soltanto di continuare a considerare le Sua facoltà un dono, e di viverlo con la massima serenità possibile. Auguro ogni bene per Lei e la Sua famiglia, può contattarmi alla e-mail che ho lasciato anche soltanto per parlare un pò. Grazie perché la Sua testimonianza, comunque, mi è servita tanto !!!

        5. Ti do pienamente ragione. Io mi chiamo Enrico, sono in un periodo di cambiamento. Non so se ritenerti fortunata o meno, certe cose bisogna viverle per esprimere un giudizio. Di certo posso affermare che, aiutare il prossimo pur non sacrificando la mia vita, ho capito che forse è la mia missione. Mi piacerebbe conoscerti…

        6. Ciao Giovanna,credo cecamente al dono speciale che possiedi è sicuramente anche tu lo sei. Capisco che ti è difficile essere disponibile per tutti ed è per questo che ti chiedo un appuntamento per quando deciderai tu, anche perchè dovrò organizzarmi dato che vivo a Bergamo e come te ho figli e lavoro da gestire. Il 28 agosto 2015 è un anno che mio nipote vive nell’aldilà e proprio in questi giorni sua madre, che è mia sorella , viene abbandonata dal marito …HA URGENTE BISOGNO D’AIUTO…contattami x favore. GRAZIE (ps: lo spirito di mio nipote ha cercato di mettersi in contatto accendendo il televisore in piena notte!). …Marzia

        7. Salve signora Giovanna la ammiro moltissimo, è un dono meraviglioso riuscire ad aiutare le persone, dando loro un Po di conforto.
          può contattarmi tramite profilo Facebook.
          la ringrazio anticipatamente, mi sarebbe caro comunicare con lei.
          la prego non mi abbandoni, ho bisogno di parlarle.
          non si preoccupi, io abito a Genova, voglio solo scambiare qualche messaggio con Lei
          . Il mio profilo Facebook è : Giusy Luce Atzeni .
          mi contatti, la aspetto!!!.
          grazie di cuore, serena notte.
          un abbraccio.

  26. non sopprimete i doni che vi sono stati donati – usateli nel miglior modo- in fondo un po l’invidio – e capisco quanto sia difficile

  27. nell’80 ho perso mio fratello……e mi manca molto…..vorrei sapere come sta ora e se il mio gatto romeo è con lui…..e mio zio a me molto legato perso nel 94 e digli che mi manca…….spero’ che questa ragazza possa donare a noi un po’ di serenita’ portando a noi il loro messaggio……grazie di cuore

  28. Vorrei sapere se la signor Giovanna e’ contattabile. Sarebbe davvero molto molto importante per me. Grazie

  29. sono sicuro che ciò che viene quì raccontato è tutto vero. spero che Giovanna aiuti sia chi ha perso un caro sia che aiuti le anime a ritovare la pace

  30. ci credo, e il mio sogno sarebbe di conoscere questa straordinaria donna,sperando magari mi parlasse di mia madre scomparsa anni fa……sarebbe bellissimo ….

    1. Giovanna, x favore vorrei chiederti come fare a mettersi in contatto con te…..grazie

      1. Vorrei sapere come contattare la Sig.ra Giovanna. il giorno 27/08/2015 cadranno 18 mesi che la mia adorata mamma è volata in cielo. Vorrei soltanto sapere che sta bene, e se mi ha mai perdonato in fatto che non sono riuscito ad essere con Lei quando è andata via. Prego qualcuno se mi può aiutare. Grazie a tutti !!!

Leave a Comment