UN CALDO ABBRACCIO ANGELICO

UN CALDO ABBRACCIO ANGELICO

In I VOSTRI RACCONTI CON GLI ANGELI by Daniela A.R. Comments

Ho 14 anni, sono una ragazza normale con tanti amici che mi vogliono bene.
L’adolescenza è un’età difficile ed io mi trovo, come tanti altri, a combattere con i miei complessi.
Le mie fissazioni hanno provocato comportamenti estremi fino ad arrivare all’autolesionismo.

Pochi mesi fa, in momento di grande sconforto, ho tentato il suicidio:
ho ingerito una scatola intera di tranquillanti.

I miei genitori mi trovarono riversa sul letto, immobile, tentarono di svegliarmi senza riuscirvi.

Infine videro la scatola dei farmaci vuota a terra, capirono la gravità della situazione, e disperati mi portarono immediatamente al pronto soccorso.

In ospedale i medici mi prestarono le cure del caso, ma nonostante la prontezza dell’intervento
dissero ai miei genitori che la situazione era estremamente critica
e che le mie possibilità di sopravvivenza erano scarse.

L’ospedale era strapieno, e quella notte la trascorsi nel corridoio,
con me c’era mia madre disperata e distrutta dal dolore.

Restò al mio fianco tutto il tempo, recitando preghiere per la mia salvezza, essendo lei molto religiosa.

Il mattino seguente arrivò l’infermiera per verificare le mie condizioni, mi senti il polso è cerco di valutare se reagivo agli stimoli esterni, proprio in quel momento io aprii gli occhi e mi risvegliai. Tutti erano felici intorno a me, ero salva!

Ricordo che mi portarono in una stanza che si era liberata da poco,
mi alzai dal letto per posare i miei vestiti sulla sedia a fianco del letto quando notai un’immaginetta raffigurante San Matteo appoggiata sul davanzale della finestra, la presi e l’appoggiai sul comodino.

Il giorno stesso mi fecero un prelievo per le analisi,
e quando tamponai il sangue sul braccio dove mi avevano fatto la puntura, vidi apparire due cuori sulla garza…

Da allora mi capita spesso di veder apparire cuori ovunque, sotto ogni forma: sassi, aloni sui vetri, macchie sul pavimento…

Questo fenomeno diventa ancora più frequente quando mi sento triste e mi viene di nuovo la tentazione di fare qualche gesto insensato.

In quei momenti di sconforto, oltre a visualizzare forme di cuori,
percepisco anche una piacevole sensazione di calore
sulle spalle e lungo la schiena, e come se qualcuno mi abbracciasse per proteggermi,
allora il mio malessere interiore scompare e mi sento in pace con me stessa.

Sono convinta che tutto ciò è opera del mio Angelo Custode.

Ora prego sempre, ringrazio Dio per avermi salvata ed aiutata,
perché mi ha fatto uscire da un periodo buio della mia giovane vita
fino a portarmi a vedere la Vera Luce.

Grazie, un abbraccio a tutti.

✎ Se ti piace questa pagina condividila ♥ Grazie ♥
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Previous PostNext Post